Difesa delle rondini, campagna Adotta una Rondine delle Associazioni Amici della Terra Lombardia e Gaia Onlus, in collaborazione con l’Associazione APE

L’animale simbolo della primavera rischia di non apparire più nei nostri cieli. Secondo fonti dell’Unione Europea le rondini  sono, infatti, diminuite del 20% negli ultimi 20 anni.

 

 

 

LE RONDINI TORNANO, MA I NIDI SONO STATI DISTRUTTI DALL’EDILIZIA – Molte rondini, rondoni e balestrucci tornano e non trovano più i propri nidi, distrutti da interventi edilizi.

 

ADOTTA UNA RONDINE, E FAI INSTALLARE UN NIDO ARTIFICIALE – Per ovviare a quella che sembra essere una inarrestabile strage silenziosa di rondini, le Associazioni Amici della Terra Lombardia e Gaia Onlus – in collaborazione con l’Associazione APE –  hanno pertanto lanciato la campagna “Adotta una rondine”, che prevede l’installazione di nidi artificiale nelle zone dove questi sono stati abbattuti o distrutti.

 

ALCUNI COMUNI “A PROVA DI RONDINE” – Alcuni Comuni, intanto, su sollecitazione delle associazioni ambientaliste e su stimolo di campagne per la tutele delle rondini, hanno attivato la sostituzione dei nidi perduti, delibere e provvedimenti di rigorosa tutela di questi animali.

  • E’ il caso del Comune di Rozzano (porte sud di Milano), dove è stata inaugurata la “casa delle rondini”: una specifica struttura in legno, con nidi artificiali, costruita dall’Amministrazione comunale nell’Oasi dello smeraldino – parco 4 in Via Monte Amiata. Lo stesso comune ha posto la tutela della rondine, del rondone, del balestruccio e del topino, al centro del regolamento di Tutela degli Animali, approvato nel 2005. Inoltre, previsti anche i divieti di ristrutturazioni edilizie fino al 15 settembre, nel caso in cui comportino la rimozione di nidi di rondine, ma anche divieto di raccoglierne le uova e un invito agli agricoltori ad utilizzare in modo attento ed oculato i prodotti chimici.
  • Rondini iper tutelate anche a Genova e Opera, con analoghi delibere o provvedimenti amministrativi.

 

UNA FAMIGLIA DI RONDINI ELIMINA IN UNA STAGIONE FINO A MEZZO MILIONE DI INSETTI

  • “E’ un segnale di attenzione verso l’ambiente e gli animali – spiegano Edgar Meyer, Presidente di Gaia Onlus e Stefano Apuzzo, Assessore all’Ambiente e Presidente di Amici della Terra Lombardia – che si concretizza nella tutela delle rondini. La maggior presenza di questi uccelli, oltre ad impersonare visivamente la primavera è la miglior difesa contro il proliferare delle zanzare che ogni estate assillano le notti cittadine. Una famiglia di rondini, composta da cinque esemplari, divora in una stagione fino a mezzo milione di insetti”.
  • Il Presidente di Gaia Onlus, Edgar Meyer, ricorda come in diversi casi, nel milanese siano stati fermati cantieri che rischiavano di danneggiare nidi di rondini e si compiace per l’iniziativa di salvaguardia e tutela realizzata dal Comune di Rozzano.

 

LE LEGGI E LE NORME – Le Rondini sono protette:

  • dalla direttiva CEE 79/409 sulla Conservazione degli Uccelli Selvatici,
  • dalla Convenzione Internazionale di Berna sulla conservazione degli ambienti naturali, delle specie e dei loro siti di nidificazione,
  • dalla Convenzione Internazionale di Bonn che impegna gli stati firmatari alla conservazione delle specie migratorie e degli habitat da loro frequentati,
  • dalla Legge 157/1992 e dalla Legge Regionale della Lombardia numero 26 del 1993.
  • La Giurisprudenza ha inoltre accertato che “la cattura di uccelli con le mani integra il reato penale di cui all’art. 30 lettera h della Legge 157 del 1992, che punisce l’esercizio della caccia con mezzi vietati”.

 

ULTERIORI INFORMAZIONI – Per informazioni:

  • segreteria.gaia@fastwebnet.it
  • tel/fax 02-86.46.31.11

 

Leggi anche:

Accoglienza temporalesca per le rondini, giunte puntuali a Milano dopo un viaggio di più di 10.000 chilometri

Rondini bloccano cantiere presso Rozzano, a Valleambrosia, alle porte di Milano

Milano, anche gli animali hanno il loro Tribunale

Hai un ufficio? Adotta un “micio d’ufficio”!

Adozione cavalli salvati dal macello, Progetto Unicorno Aidaa, ecco come fare; il progetto è aperto a tutti, dalle singole persone alle scuole

 

Di Redazione

3 COMMENTI

  1. Questa sera,attorno alle 19.00,in un cielo martoriato dalla nebbia e il freddo,ho sentito e visto le prime rondini cercare disperatamente di riprender casa sotto i tetti delle case di Como. Sono le 21.00,ora legale,e loro si stanno ancora aggirando emettendo il loro canto. Poverette speriamo che domani il tempo sia dalla loro parte.

  2. nella mia casa, in campagna,sotto un portico ho 6 nidi di rondini e ogni anno vengono abitate da 6 famiglie.arrivano puntuali il 21 marzo un paio di rondini e piano piano si riempie questo spazio, restaurano i nidi e poi incominciano le covate.
    è una cosa bellissima e ogni anno quando se ne vanno mi sento un po’ triste..

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here