Ampliamento Parco Groane, giunta regionale approva, voto finale a giorni, dettagli del progetto

Il Parco delle Groane allarga i propri confini e destina una porzione del proprio territorio a parco naturale.

 

Lo ha stabilito la Commissione regionale Agricoltura e Parchi presieduta da Carlo Saffioti (PdL) approvando all’unanimità il relativo progetto di legge che, su proposta dell’assemblea dei Sindaci, era stato presentato già nell’autunno del 2009 alla Giunta regionale dall’allora Assessore all’Ambiente Massimo Ponzoni (PdL).

 

A favore si sono espressi anche i gruppi di minoranza del Partito Democratico e dell’UdC, che negli interventi dei rispettivi rappresentanti Agostino Alloni e Gianmarco Quadrini hanno evidenziato la piena condivisione di questo provvedimento, che passerà ora al voto finale dell’Aula probabilmente già nella seduta di martedì 12 aprile.


Gli ampliamenti del perimetro del parco sono localizzati sui territori provinciali di Milano e della Brianza, nei Comuni di Arese, Bollate, Cesano Maderno, Cesate, Lentate sul Seveso, Limbiate, Senago, Seveso e Solaro.

 

Hanno una superficie complessiva di 395,82 ettari, portando così la superficie totale dell’area a 3.840,85 ettari, con un incremento dell’11%.

 

In particolare, come ha spiegato il relatore Yari Colla (Lega Nord), a Cesano Maderno entreranno nel Parco delle Groane una nuova area a Villaggio Acna (19 ettari), una in via Groane (16 ettari) e due più piccole tra la Fornace Snia e il Centro Alex Langer, oltre alla vasta area del Biulè che si estende per 21 ettari anche in territorio di Seveso.

 

Inoltre:

  • a Lentate sul Seveso entrano nel perimetro del Parco i 40 ettari intorno alla Cascina dei Grigioni;
  • tra Solaro e Cesate 88 ettari di aree agricole tra Cascina Emnauela e Cascina Selva;
  • a Seveso i 5 ettari del Fosso del Ronchetto, il Fosso delle Brughiere e un corridoio ecologico di 3 ettari in via San Matteo;
  • a Limbiate in via Cacciatori delle Alpi poco meno di 2 ettari.

Il progetto di legge istituisce anche un Parco naturale che va a tutelare gli ambiti che presentano maggior valenza naturalistica e paesaggistica.

 

L’area del nuovo Parco naturale è distribuita su una superficie di 1.288 ettari sui complessivi 3.840,85 del Parco delle Groane (ossia il 33,5%) e godrà di un regime di maggior protezione soprattutto nei cosiddetti “siti di importanza comunitaria” come i Boschi delle Groane e la Pineta di Cesate (risalente al XVII secolo).

 

Leggi anche:

Riqualificazione Bisceglie, un parco di 300 mila metri e strutture per tutti i cittadini

Pgt approvato ecco come diventerà Milano, tra infrastrutture e una superficie di verde pari a 120 volte l’area del Parco Sempione. Ecco le mappe dei progetti

Citylife, selezionati 8 finalisti per il concorso di progettazione del Parco CityLife, esteso su un’area di circa 170.000 mq


Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here