Incidente camion mucche Milano autostrada tra Cormano e Sesto, animali trasferiti dopo 6 ore di tormento

L’incidente è avvenuto questa mattina tra l’uscita di Cormano e quella di Sesto San Giovanni, direzione Venezia sull’autostrada A4: un camion che trasportava bovini è rimasto coinvolto in un incidente stradale che ha provocato il ferimento di numerosi animali mentre il conducente, fortunatamente, è rimasto illeso.

 

LA STRADALE, SUBITO SUL POSTO – Dall’intervento della Polizia Stradale, tempestivamente giunta sul posto, ci sono volute più di tre ore per riuscire a mettersi in contatto con i veterinari dell’ASL competente per territorio.

 

L’ARRIVO DEI VETERINARI, DOPO 3 ORE DI SOFFERENZE – Solo alle 9 il comparto della Polizia Autostradale è riuscito a rintracciare i veterinari della ASL e chiedere l’intervento necessario per valutare lo stato degli animali e soccorrere quelli feriti.Questo episodio pone sotto i riflettori, ancora una volta due problematiche fondamentali che devono essere risolte:

  • la mancanza di una task-force che sia in grado di intervenire con rapidità in caso di incidenti che coinvolgano animali ed in particolar modo quando si tratta di animali di grossa taglia. L’assenza di uno strumento operativo indispensabile è causa di gravi ed inutili sofferenze agli animali ed inoltre il mancato intervento diventa fonte di pericoli e disagi anche per le persone;
  • ·a questione dei trasporti di animali vivi che possono durare migliaia di chilometri, in condizioni di estremo disagio e spesso senza il rispetto delle tutele, seppur minime, previste dalla legge. Si ritiene che sia indispensabile impedire il trasporto di animali vivi destinati alla macellazione creando macelli di prossimità.

 

IL DIRITTO DI NON SUBIRE TORTURE, ANCHE PER GLI ANIMALI DESTINATI AL MACELLO

  • Enpa, ha tenuto a sottolineare l’indiscutibile “diritti degli animali da reddito, anche se destinati al macello, di non patire inutili tormenti giustificati soltanto dal profitto”.
  • “Sono inoltre necessari molti più controlli sui trasporti per valutare le condizioni di benessere degli animali”, ha aggiunto Enpa, “che devono essere effettuati dal personale della Polizia Stradale con l’ausilio di veterinari”

 

DISAGI AL TRAFFICO E AI CITTADINI – Ovviamente il ritardo dei soccorritori, oltre a creare un danno agli animali, ha avuto ripercussioni su tutto il traffico cittadino, creando disagi a tutti i milanesi e ai pendolari di tutte le province limitrofe che in quelle ore si recano al lavoro.

  • I costi economici della mancata risoluzione del problema dovrebbero far capire alle Amministrazioni che il problema va affrontato e che la sua risoluzione potrebbe essere addirittura un risparmio per l’ente pubblico.

 

IL COMMENTO DEL PRESIDENTE DELLA SEZIONE ENPA MILANO

  • “Un’altra assurda situazione si è creata questa mattina per il ritardato intervento dei soccorsi ad animali che già erano in condizioni di enorme disagio” ha dichiarato Ermanno Giudici, Presidente della Sezione ENPA di Milano. ”Queste situazioni si ripetono da tempo, per colpa della sordità da parte delle istituzioni di fronte agli innumerevoli appelli dell’ENPA che sono sempre caduti nel vuoto: è indispensabile la creazione di una struttura operativa che sia in grado di intervenire in tutte le situazioni che riguardano animali in difficoltà, sia a livello cittadino che provinciale e regionale.
  • Non è sufficiente da parte delle amministrazioni fare dichiarazioni di buona volontà ma occorre mettere in campo forze e risorse che siano impiegate in questo specifico settore, come avviene in quasi tutti i paesi europei.”

 

Leggi anche:

Cervo caduto nel Naviglio a Corsico, dopo una notte di lavoro è salvo

Cicogna impigliata a Rozzano salvata da Enpa, era rimasta intrappolata nella rete di un campo sportivo

Cigni salvati Parco Forlanini da Enpa, allontanati dal laghetto dai genitori si stavano lasciando morire di stenti, l’allarme è stato lanciato da alcuni cittadini

Martin pescatore soccorso a Vimodrone e consegnato all’Enpa di Milano, il bellissimo uccellino si era schiantato contro una finestra con riflesso del sole ma ora è tornato in perfetta forma

Trovato pappagallino bianco e verde Milano, Enpa cerca il padrone del giovane parrocchetto monaco fuggito settimana scorsa e consegnato il 24 giugno, recapito per reclamarlo

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here