Bracconieri Settimo Milanese, Vighignolo, hanno ammazzato 37 uccelli protetti

L’operazione è stata eseguita dalla La Polizia Provinciale a Settimo Milanese, presso Vighignolo.

 

Alcune guardie volontarie del WWF hanno segnalato all’Autorità due bracconieri che per cacciare utilizzavano, da un appostamento fisso, richiami elettroacustici telecomandati, assolutamente vietati dalla Legge.

 

Fermati i due, gli agenti hanno provveduto ad identificarli ed effettuare un controllo sui capi abbattuti.

 

Da quanto emerso i bracconieri, residenti in provincia di Brescia, avevano abbattuto complessivamente 37 capi di avifauna protetta. Nel dettaglio:

  • 20 pispole,
  • 4 fanelli,
  • 8 fringuelli,
  • 1 esemplare ciascuno di passera mattugia, pettirosso, allodola, peppola, migliarino di palude.

 

Gli agenti hanno quindi proceduto al sequestro delle armi e dei richiami acustici illegali.


Inoltre, i due bracconieri sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria.

 

Leggi anche:

Lepri ammazzate con balestra San Siro, presi bracconieri che “volevano provare la balestra nuova sparando frecce contro le lepri”

Torture animali, servizio segnalazioni ad Aidaa anche anonime, ecco chi contattare

Raccolta coperte e lenzuola per i canili in vista dell’inverno, info e contatti

Giornata colletta alimentare Milano 26 novembre 2011, tutte le info

 

di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here