Acqua nel Naviglio Milano, iniziata l’operazione per reimmettere l’acqua dopo l’asciutta

Dopo il periodo definito di “asciutta”, periodo questa stagione durato più a lungo del solito, i milanesi hanno potuto assistere ieri alle prime operazioni per reimmettere l’acqua dalla Diga di Panperduto lungo i diversi tratti del Naviglio Grande e del Villoresi.

 

E’ stata una stagione d’asciutta più lunga del solito”, ha spiegato il consorzio Villoresi “per consentire in tratti particolarmente compromessi del Naviglio Grande (Robecchetto, Robecco sul Naviglio, etc.) di eseguire i lavori per la messa in sicurezza e il pieno recupero delle sponde e delle corrispondenti alzaie.

 

I lavori, infatti, hanno superato l’ammontare di 1 milione di euro, e la loro esecuzione ha coinvolto anche la fauna ittica sul greto del Naviglio, la cui salvaguardia ha comportato un grande impegno per il personale del Consorzio ET Villoresi che si è occupato della questione.

 

Il 2 aprile – sottolinea Alessandro Folli, presidente del Consorzio Est Ticino Villoresi – si apre la stagione irrigua estiva, una stagione importante per le coltivazioni dell’agricoltura lombarda. Come sempre siamo al fianco dei nostri primi interlocutori: gli agricoltori”.
“Date le scarse nevicate sulle montagne lombarde e la carenza di pioggia di questi mesi – aggiunge Folli – i mesi della tarda primavera e dell’inizio estate potrebbero presentare qualche criticità dal punto di vista della siccità. Terremo monitorata tutta la rete, che dai laghi porta acqua alle nostre campagne. Nel frattempo ci prepariamo ad ulteriori lavori lungo il Naviglio Grande e il canale Villoresi previsti per la prossima asciutta autunnale”.

 

Leggi anche:

Ragazza caduta nel Naviglio Milano, inizialmente sotto shock ora sta bene

Strada crollata viale Gorizia Darsena Navigli Milano, tram bloccati e nuovi percorsi fino a mercoledì

Di Redazione