Sequestro cuccioli Milano, denunciato trafficante internazionale, scriveteci per segnalare truffe e abusi

Un nuovo caso di traffico di cuccioli dall’Est, per fortuna sventato dalla Polizia.

 

E’ accaduto a Milano, dove in un’area di sosta presso la tangenziale Ovest la Polizia stradale ha individuato un’auto guidata da un uomo italiano di 36 anni.

 

Proseguendo all’ispezione del veicolo, gli agenti hanno constatato che a bordo vi erano 23 cuccioli di cane presumibilmente destinati al mercato della vendita online e, pertanto, strappati alla mamma prematuramente.

 

I cuccioli, esemplari di bulldog inglese, pinscher, barboncino, chihuahua, chow chow, labrador, oltre che di età inferiore ai due mesi di vita (il limite anagrafico richiesto dalla Legge per importare cuccioli è di 3 mesi e 20 giorni) sono risultati anche sprovvisti di documenti veterinari e microchip, così che gli agenti hanno chiamato gli uomini del Nipaf del Corpo  forestale di Milano.

 

Sopraggiunti i nuclei specialistici, il conducente dell’auto è stato identificato quale noto trafficante internazionale di cani, ed è stato denunciato dai Forestali alla Procura della Repubblica di Milano per presunti reati che vanno dal traffico di cuccioli e dal maltrattamento di animali alla frode in commercio e alla ricettazione.

 

I cuccioli, invece, sono stati accolti al canile comunale di Milano, dove sono tutt’ora sotto le cure dei veterinari del servizio pubblico della ASL di Milano.

 

Secondo quanto spiegato dai veterinari, alcuni dei piccoli vertono in condizioni estremamente precarie poiché strappati troppo presto dalla madre; in generale purtroppo tutti cuccioli sono in stato di forte stress, denutrizione e disidratazione. 

 

Per tale motivo, prima di poter essere adottati i cagnolini dovranno ottenere sia il nullaosta veterinario che quello del magistrato che ne ha disposto il sequestro.

 

ADOZIONI – Per chi volesse adottare i cuccioli, è possibile rivolgersi al numero della Asl di Milano 02-85.78.90.72 al fine di ottenere tutte le informazioni occorrenti.

– Il consiglio, per tutti, è quello di riflettere bene prima di richiedere l’adozione: avere un cagnolino è molto impegnativo e questi animali, come tutti, cresceranno e avranno bisogno di cure e attenzioni per molti anni, estati comprese.

 

SCRIVETECI – Se siete stati vittime di truffe online, se siete a conoscenza di casi di maltrattamenti o abusi verso gli animali o quant’altro, non esitate a contattarci alla mail redazione@cronacamilano.it

– il nostro Staff  riserverà la massima attenzione ad ogni caso, al fine di mettere in luce le situazioni di degrado e salvaguardare, soprattutto, chi non può difendersi da solo.

 

Leggi anche:

Traffico cuccioli Est Europa a Milano, rinvio a giudizio di 9 persone

Traffico cani Est Europa, cuccioli neonati maltrattati, imbottiti di farmaci, stipati uno sull’altro e trasportati dalla Slovacchia fino via Padova

Truffa acquisto cani del Camerun sul web, ogni anno più di 20mila le vittime, il 40% a Natale

Truffa cani del Camerun acquistabili online, centinaia gli anziani truffati in Lombardia e Piemonte, oltre alle migliaia di persone ingannate ogni anno

 

di Redazione

1 COMMENTO

  1. sono tutte balle quello che scrivono Io sono sono andata al parco canile di milano e tutti cascavano dalle nuvole,ho anche telefonato ma con risposta negativa Volevo adottare un cucciolo ci credevo e lo desideravo
    Vorrei sapere che fine hanno fatto questi cuccioli a chi erano già destinati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here