Rifiuti speciali Parco Sud Milano via Campazzino, sequestrata area di 1700 metri quadrati

Carta, cartoni e plastica, ma anche una considerevole quantità di cemento e numerose lastre di amianto. Sono i rifiuti rinvenuti all’interno di una cartiera in via Campazzino a Milano, proprio all’interno del Parco Sud, e che hanno portato la Polizia provinciale milanese a porre sotto sequestro un’area di ben 1.760 metri quadrati.

 

L’attività di controllo è stata svolta dagli agenti della provinciale di concerto con l’Asl di Milano. In base a quanto emerso, i rifiuti erano stati abbandonati senza le necessarie autorizzazioni, né tanto meno alcuna comunicazione da parte dell’azienda agli enti preposti.

 

Le ipotesi di reato contestate al proprietario dell’area e ai legali della società consistono in:
– attività di gestione di rifiuti speciali senza autorizzazione;

– assenza del documento di valutazione dei rischi;
– omessa presentazione della Scia (certificazione di inizio attività);
– stoccaggio di rifiuti speciali in zona vincolata in assenza di autorizzazione paesaggistica.

.

“È grave che un’area come il Parco Sud sia stata deturpata con uno sversamento irregolare dei rifiuti – ha commentato Stefano Bolognini, assessore alla Sicurezza della Provincia di Milano -. Grazie all’intervento dei nostri agenti e al sequestro da loro effettuato, questa parte del Parco potrà ora essere bonificata“.

 

Il Parco Agricolo Sud è un parco regionale che interessa il territorio di ben 61 comuni posti a  semicerchio a Sud di Milano e la cui gestione è affidata ad un consiglio direttivo (presieduto
da Guido Podestà) e ad uno provinciale.

 

Il parco è stato istituito il 23 aprile 1990 con lo scopo di tutelare l’ambiente e preservare
il paesaggio
di tutto il suo comprensorio, nonché salvaguardare e valorizzare l’economia delle circa 1.400 aziende agricole presenti al suo interno.

 

Notevoli e numerosi sono i luoghi di interesse che vi si possono trovare: si va dalle abbazie di Chiaravalle, di Viboldone e Mirasole, ai castelli di Binasco, Melegnano e Peschiera Borromeo.

 

Il tutto, contornato da splendidi boschi, fontanili, rogge e navigli popolati da una ricca e suggestiva fauna. Si tratta quindi di un patrimonio inestimabile di cui andare fieri, messo a disposizione di tutti. Ma ad una sola condizione: che lo si ami e lo si rispetti come merita.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Degrado parco Testori Milano, la segnalazione di una residente esasperata: “Non sappiamo più a chi rivolgerci!”

Rifiuti Parco delle Groane Milano: inchiesta e foto di Cronaca Milano

Rom Milano porta Ticinese parco Baden Powel, nonostante le segnalazioni alla Polizia Locale, la situazione non è cambiata; le foto di una lettrice

Protesta agricoltori Milano Cascina Zerbone, Comune vuole la costruzione di 830 appartamenti sui terreni degli ultimi produttori di latte di Milano

Sequestro discarica via Campazzino Milano, sorgeva in un capannone appartenente ad una fabbrica di giocattoli

Discarica abusiva parco Sud San Zenone al Lambro, sequestrati 31mila mq

Degrado via Candiani Milano zona Bovisa – Dergano, un lettore: “Ci sono furti in appartamento, tossici e risse, ho paura a lasciare mio figlio solo”

Di Redazione

2 COMMENTI

  1. Che dire. Dopo molteplici sengnalazioni di presenza di amianto in stato di degrado in Campazzino 12, stabile in cui abusivamente si tengono incontri religiosi di una fanotmatica congragazione evangelica, in risposta il comune con la polizia annonanria impone la chiusura del ristorante ‘400 oerchè alcuni avventori venivano visti ballare in giardino dalla polizia annonaria. a voi ogni commento, La nostra paura è che arrivino i ROM al posto dei rifiuti quindi meglio i rifiuti.

    Baci

    Umberto
    via Campazzino, 14

    • CONCORDO PIENAMENTE !!
      non solo il pericolo rom/zingari, anche il pericolo islam.

      morale:
      meglio crepare di rifiuti piuttosto che avere zingari e islamici fuori dalla porta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here