Degrado giardini via Baroni Milano, il punto della situazione nel quartiere Gratosoglio

Buche-stradaliStava andando tutto in malora: panchine rotte o usurate dal tempo e, in qualche caso,  addirittura divelte, nonché giochi destinati ai bambini quasi inutilizzabili e ormai fatiscenti. Per questo, alcuni cittadini del quartiere Gratosoglio, stanchi di aspettare un intervento da parte del Comune, avevano deciso di provvedere  in proprio. Forti del proprio senso civico e armati di buona volontà, si erano improvvisati manutentori, cimentandosi nella riparazione  di alcune panchine e altalene, come meglio potevano, nella speranza che quel gesto potesse servire  a richiamare l’attenzione delle autorità e dell’opinione pubblica sull’annosa questione.

.
CITTADINI TRASFORMATI  IN MANUTENTORI: SUCCEDE AI GIARDINETTI DI VIA BARONI – Accadeva l’anno scorso, di questi tempi, presso i giardini di via Baroni, nel quartiere Gratosoglio. Uno spazio verde abbandonato da decenni all’incuria – in alcuni casi, risalente alla stessa costruzione delle case Aler negli anni ’60-70 – nell’indifferenza generale delle autorità cittadine.

– L’assenza di manutenzione, tuttavia, non riguarda solo i giardinetti; anche le stradine e le aree verdi interne alle stesse case Aler – soprattutto dei civici 22 e 93 di via Baroni – da anni versano in uno stato che i residenti definiscono «pietoso».

– Panchine spaccate, buche, dissesti di ogni tipo, radici degli alberi che fuoriescono dal terreno. Il tutto in una generale contesto di disordine e incuria.

 

LETTERA-INTERROGAZIONE ALL’ALER DA PARTE DEL CONSIGLIERE REGIONALE CORBETTA. – Ben due le interrogazioni portate in Consiglio comunale di Massimiliano Toscano, consigliere di Zona 5, risalenti al 2012 e cadute letteralmente nel vuoto senza ricevere risposta alcuna.

– A seguito delle due iniziative, anche il consigliere regionale Gianmarco Corbetta ha stilato una lettera-interrogazione sulla questione, indirizzandola direttamente al direttore generale dell’Aler.

 

IL SOPRALLUOGO DEL 27 SETTEMBRE – La tenacia dei due consiglieri ha portato, il 27 settembre scorso, a un sopralluogo dell’intero quartiere effettuato dei consiglieri Toscano e Corbetta, insieme con alcuni funzionari Aler.

– Quello che ne è risultato è che «molti aspetti della gestione delle aree di Gratosoglio in questione sono in procinto di passare completamente al Comune di Milano, secondo un contratto già agli atti, che però ha un grosso ritardo nel completare il suo iter – ha spiegato lo stesso Toscano -. Cosicché, da tempo, questo passaggio rimane sempre in una zona ‘grigia’ non ben definita, e ne risente la manutenzione che rimane carente o inesistente da molti anni».

 

L’IMPEGNO DI TOSCANO – In questo inconcludente rimbalzare di responsabilità – consuetudine tipicamente italiana – a farne le spese, neanche a dirlo, sono come sempre i cittadini, costretti a subire le lungaggini burocratiche.

– In questo senso, il consigliere Toscano rassicura: “Sarà nostro compito continuare a dialogare con le parti interessate, a livello regionale e comunale, per capire dove e come si è incagliata la conclusione di questo contratto di manutenzione con trasferimento di competenze dall’Aler al Comune di Milano”.

 

LE FOTO – A breve le foto delle aree in oggetto.

 

INVIATECI LE VOSTRE SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Degrado parco Testori Milano, una residente furibonda: “Ecco cosa succede ed ecco cosa mi avevano scritto assessori e politici. Qualcuno ci aiuti!”

Degrado giardini piazza Farina Milano, un residente scrive mail a Comune e Assessori da un anno, ma ancora non ha ottenuto nulla: “Aiutateci!”

Degrado mercato via Benedetto Marcello Milano: gli esposti dei residenti, le violazioni della Legge, “ma il Comune ignora tutto”

Degrado e rom piazzale Maciachini Milano, la protesta del quartiere: “Abbiamo già segnalato al Consiglio di Zona 9, ma non fanno nulla!”

 

S.P.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here