Invasione api a Palazzo Marino, a volte ritornano

Sciame_d'apiDopo la clamorosa invasione in piazza San Babila, poche ore fa le api sono tornate, questa volta “okkupando” il tetto di Palazzo Marino.

 

 

E’ successo attorno a mezzogiorno di oggi. Una visita “pungente” per i dipendenti comunali intenti a svolgere il proprio lavoro, all’ultimo piano del palazzo che ospita il Comune.

 

La prima reazione è stata quella di chiudere le finestre: le piccole api che 2 giorni fa avevano scelto, per insediarsi, un motorino in centro città al posto di un albero in un bel bosco, per quanto abbiano suscitato la tenerezza di molti, rimangono comunque provviste di pungiglione, e nessuno le ha volute troppo vicine a sé.

 

La seconda reazione è stata l’immediata chiamata ai vigili, che hanno nuovamente contattato un apicoltore per intervenire al più presto: “Palazzo Marino è tenuto in scacco da uno sciame giallo e nero!”.

 

Una volta sopraggiunto, l’apicoltore, dotato di uno scafandro protettivo, ha prima diffuso del “fumo odoroso” in grado di stordire i piccoli insetti, per poi collocare l’arnia (oramai canonica!) sull’istituzionale tetto del palazzo. Milanesi 2 – Api 0. Ma forse, è solo l’inizio!

 

Leggi anche:

Invasione di api in piazza San Babila

 

Valentina Pirovano