Riqualificazione ex Forgiatura Villapizzone

Progetto_Villapizzone“Dall’ascolto dei cittadini, associazioni, comitati e rappresentanti del Consiglio di Zona abbiamo registrato una forte percezione di insicurezza e degrado a cui abbiamo risposto senza grandi proclami con la rivitalizzazione di un intero isolato dove verde, recupero dell’archeologia industriale dei vecchi capannoni, ricerca ambientale rivolta al risparmio energetico e due piani di parcheggi interrati per 250 posti, ne sono i nuovi protagonisti”.

 

 

Così ha detto stamattina l’assessore comunale allo Sviluppo del Territorio Carlo Masseroli, presentando il progetto Ex Forgiatura a Villapizzone.


L’area in trasformazione, i cui lavori saranno completati entro giugno 2011, prevede:

  • un grande isolato di oltre 20.000mq di superficie costruito fuori terra;
  • 8.000 mq di spazi e percorsi comuni in cui il verde rappresenta un elemento predominante e fortemente integrato al progetto architettonico;
  • 2 parcheggi interrati di 2 piani per oltre 250 posti auto, magazzini e locali tecnici.

 

La costruzione si collocherà all’interno del più ampio quartiere di Villapizzone, oggi abitato da circa 36.319 residenti, con una densità abitativa di 10.598 ab/kmq, dove si riscontrano abitazioni per il 77,5%, uffici per il 4%, altro per il 18.5%.

 

La riqualificazione della ex Forgiatura, destinata ad accogliere realtà di prestigio italiane ed internazionali.

 

A scommettere sulla riconversione di una delle fucine più antiche di Milano sono i manager della Realstep, Pietro Guidobono Cavalchini e Stefano Sirolli, gli immobiliaristi che qualche anno fa puntarono sulla rinascita di via Savona e via Tortona.

 

Di Redazione