“Veggie Pride”: domani la manifestazione di vegetariani e vegani, in difesa dei milioni di animali macellati ogni giorno in tutto il mondo

Agnellini

 

Non è nuovo, a Milano, ritrovarsi per protestare contro il massacro di milioni di animali candidi e innocenti.

 

 

Domani, a scendere in piazza sono i vegetariani e i vegani: coloro che hanno deciso di cambiare il proprio stile di vita per non partecipare alle stragi che, ogni giorno, ci portano nel piatto l’adorabile coniglietto Tippete, Bambi (e la sua mamma), il tenerissimo (in tutti i sensi) maialino Babe, il fido Ciuchino amico di Shrek, nonché una miriade di deliziosi (specialmente con contorno di patate)  musoni, dalle lunghe orecchie lanuginose e gli occhioni che dicono solo: “Ma perché devi ammazzarmi?”

 

La parata avrà luogo in contemporanea a Milano e a Lione: in Francia è già alla decima edizione, in Italia quest’anno è la terza.

 

“L’obiettivo del Veggie Pride, è di spingere i vegetariani e vegani ad accettarsi e ad esprimersi – ci spiegano gli organizzatori –. Molti di loro, infatti, stanchi di subire critiche e prese in giro, preferiscono tacere la loro scelta o nasconderne il lato più polemico: il rispetto della vita degli animali.

 

“A volte – proseguono a spiegarci, – preferiscono avanzare altre ragioni più consensuali, come l’ecologia, la salute o il disgusto personale. Il Veggie Pride intende supportare tutti coloro che hanno abbracciato questa scelta di vita, riconoscendo pienamente la loro decisione di difendere gli animali e incoraggiandoli ad affermarla liberamente. E grazie a tutte persone, – concludono gli organizzatori, – gli animali sfruttati e uccisi negli allevamenti e nei macelli di tutto il mondo avranno almeno una cosa: una voce“.

 

La manifestazione partirà sabato 15 Maggio alle ore 14,00 in piazza Missori, e proseguirà in via Mazzini, piazza Duomo, via Orefici, piazza Cordusio, via Broletto, via Cusani e largo Cairoli, fino a concludersi in via Dante.

 

Valentina Pirovano