Blocco traffico Milano 6 e 9 ottobre 2011, veicoli esentati e divieti, elenco dettagliato

Dal 6 ottobre è entrato in vigore il blocco della circolazione delle auto più inquinanti, dalle 7.30 alle 19.30, all’interno della Cerchia dei Bastioni.

 

VEICOLI CHE NON POSSONO CIRCOLARE DURANTE IL BLOCCO DEL TRAFFICO – Nel dettaglio, dal lunedì alla domenica, non possono circolare:

 

  • autoveicoli benzina Euro 0;
  • autoveicoli diesel Euro 0, Euro 1, ed Euro 2 non dotati di filtro antiparticolato in grado di garantire un valore di emissione pari almeno al limite standard Euro 3;
  • ciclomotori, motocicli, tricicli e quadricicli a due tempi Euro 1 e se a gasolio Euro 0 e Euro 1.

 

VEICOLI ESENTATI DAL DIVIETO – Secondo l’ordinanza 22/2011 fanno eccezione e, quindi, possono circolare in deroga al divieto del blocco settimanale, le seguenti categorie di veicoli:

  • motoveicoli e ciclomotori dotati di motore a 4 tempi;
  • veicoli, motoveicoli e ciclomotori delle Forze di Polizia, Forze Armate, Croce Rossa, Vigili del Fuoco, Polizia Locale, Protezione Civile, Corpo Forestale, Corpo Diplomatico e Consolare, servizio postale, veicoli di pronto soccorso, scuolabus  e mezzi pubblici;
  • veicoli con contrassegno per portatori di handicap (esclusivamente negli spostamenti del portatore di handicap);
  • veicoli che svolgono servizi di manutenzione di emergenza con contrassegno o certificazione del datore di lavoro;
  • veicoli dei commercianti ambulanti dei mercati settimanali scoperti e degli operatori dei mercati all’ingrosso (limitatamente al percorso casa-lavoro);
  • veicoli blindati per il trasporto valori;
  • veicoli di medici e veterinari in visita urgente muniti di contrassegno, veicoli di operatori sanitari e assistenziali in servizio muniti di certificazione del datore di lavoro;
  • veicoli per il trasporto di persone sottoposte a terapie indispensabili per la cura di gravi malattie con certificazione medica;
  • veicoli utilizzati da lavoratori con turni lavorativi tali da impedire l’utilizzo dei mezzi pubblici e con certificazione del datore di lavoro;
  • veicoli di sacerdoti e ministri di culto per le funzioni del proprio ministero;
    veicoli con almeno tre persone a bordo (Car Pooling);
  • veicoli delle autoscuole;
  • veicoli dei donatori di sangue con appuntamento certificato per le donazioni;
    veicoli storici iscritti nei registri storici limitatamente alla partecipazione a manifestazioni;
  • macchine agricole;
  • veicoli alimentati a gas naturale o gpl.

 

VEICOLI CHE POSSONO CIRCOLARE DURANTE IL BLOCCO TOTALE DELLE DOMENICHE A PIEDI –  Per domenica 9 ottobre è stato stabilito il blocco totale del traffico veicolare, dalle 8 alle 18. Fanno eccezione e, quindi, possono circolare in deroga al divieto, le seguenti categorie di veicoli:

  • veicoli elettrici o ibridi, alimentati a metano, gpl, idrogeno, mono o bifuel;
  • veicoli di Forze Armate, Polizia, Vigili del Fuoco, Arpa, Asl, Aso, servizi di soccorso, Protezione Civile in servizio, Polizia Locale e Provinciale, Corpo Forestale, Corpo Diplomatico e Consolare, veicoli in dotazione a Enti Locali, Stato, Aziende ed Enti di Servizio pubblico solo per emergenze, o obblighi di legge, veicoli utilizzati dall’Autorità Giudiziaria, dagli Agenti e Ufficiali di Polizia Giudiziaria in servizio e con tesserino di riconoscimento, veicoli impegnati per i servizi di raccolta rifiuti e di rimozione forzata;
  • veicoli del car sharing e adibiti al servizio bike sharing;
  • taxi di turno, mezzi pubblici, veicoli in servizio di noleggio con conducente;
    macchine agricole;
  • veicoli per il trasporto di portatori di handicap e persone affette da gravi patologie o sottoposte a terapie indispensabili o dimesse da ospedali con adeguata certificazione;
  • veicoli di medici e veterinari in visita  domiciliare e muniti di tessera dell’Ordine, veicoli di operatori sanitari e assistenziali in servizio con certificazione del datore di lavoro, veicoli utilizzati da farmacisti di turno, veicoli per il rifornimento urgente di medicinali;
  • veicoli utilizzati da lavoratori con turni lavorativi o domicilio/sede di lavoro tali da impedire l’utilizzo dei mezzi pubblici e con certificazione del datore di lavoro;
  • veicoli per il trasporto di pasti per il rifornimento di mense ospedaliere, case di riposo per anziani, strutture sanitarie e assistenziali;
  • veicoli utilizzati dagli operatori dell’informazione muniti di tesserino dell’Ordine e veicoli al servizio di testate televisive e per riprese cinematografiche con a bordo i mezzi necessari alle attività;
  • veicoli che svolgono servizi di manutenzione di emergenza con contrassegno o certificazione del datore di lavoro;
  • veicoli impegnati nelle operazioni di trasloco con precedente autorizzazione dell’autorità competente;
  • veicoli di imprese che svolgono lavori urgenti per conto del Comune con adeguata documentazione dell’Ente;
  • veicoli di Associazioni o Società sportive affiliate al Coni utilizzati per manifestazioni sportive;
  • veicoli usati da partecipanti a battesimi, matrimoni e sacre celebrazioni con adeguata documentazione;
  • veicoli per i trasporti funebri;
  • veicoli di sacerdoti e ministri di culto per le funzioni del proprio ministero;
  • veicoli utilizzati da venditori ambulanti con autorizzazione a occupare il suolo pubblico di domenica e regolare licenza;
  • veicoli usati dagli edicolanti di turno;
  • veicoli usati per la consegna a domicilio di fiorai, ristoratori, pasticceri.

 

TRATTI STRADALI DOVE E’ CONSENTITA LA CORCOLAZIONE – In entrambe le modalità di blocco, è consentita la circolazione su:

  • tratti autostradali, svincoli di accesso e di uscita, strade statali e provinciali, svincoli autostradali e tratti stradali di collegamento tra il confine comunale e i parcheggi di corrispondenza (Cascina Gobba, Forlanini, San Donato 1 e 2, Bisceglie, Lampugnano, Molino Dorino, San Leonardo, Famagosta), tratto di via Ripamonti tra il Comune di Opera e via Gagini (capolinea tram 24), tratto stradale tra le Cascine Guascona e Guasconcina e via Jemolo (capolinea autobus 63).

 

DIVIETI DI ACCENDERE FUOCHI D’ARTIFICIO & SIMILI , ED INTENSIFICAZIONE DEI CONTROLLI – Durante le giornate di entrambe le modalità del blocco, è previsto:

  • il divieto di uso e di accensione dei fuochi d’artificio, giochi pirici e pirotecnici, fumogeni e petardi e ogni altro strumento che emetta fumo o gas visibile;
  • l’intensificazione dei controlli per l’accertamento del rispetto delle norme relative a divieto di combustione all’aperto; divieto di accensione di fuochi negli spazi comunali a verde; spegnimento dei motori dei bus al capolinea e dei mezzi per il carico/scarico merci in fase di sosta; accensione dei motori in fase di sosta per il tempo strettamente necessario e, comunque, non superiore ai tre minuti;divieto di spargimento di letami, liquami, fanghi, fertilizzanti azotati; interramento di letami, liquami, fanghi, fertilizzanti azotati.

 

MULTE – La multa per chi viene sorpreso a circolare senza esserne legittimato, è di 155 euro.

  • Per il primo giorno di blocco, giovedì 6 ottobre 2011, e fino a sabato 8 incluso, il Comune ha messo in campo 22 pattuglie di Polizia locale dislocate in altrettante zone cittadine;
  • per la domenica a piedi prevista per il 9 ottobre, l’assessore alla Sicurezza Marco Granelli ha avvertito che le pattuglie in campo saranno 70, e controlleranno altrettanti luoghi di Milano.

 

MUSEI ED EVENTI GRATUITI – Durante tutta la giornata, eccezionalmente alcuni musei rimarranno aperti gratuitamente, come il PAC, la GAM, Palazzo Morando, il museo Archeologico, alcune mostre di Palazzo Reale e altro. Inoltre, avranno accesso gratuito anche le piscine di Milanosport e sarà possibile partecipare ad alcuni percorsi botanici al Parco Sempione, sempre gratuitamente. Per tutti i dettagli, CLICCA QUI

 

INFORMAZIONI – Per ulteriori informazioni:

  • numero di centralino del Comune di Milano (a pagamento): 02.02.02
  • numero verde della Polizia Locale: 800-36.86.36
  • Sabato e domenica, dalle 7 alle 19 anche il numero 02.77270398


AGGIORNAMENTO del 8 ottobre 2011: Nonostante il forte vento, il blocco rimane confermato sia per domenica 9 con la modalità “domenica a piedi”, sia per lunedì 10 con limitazioni all’ingresso della Cerchia dei Bastioni dalle 7,30 alle 19,30 per i veicoli più inquinanti. Per tutti i dettagli, i veicoli esentati e le multe, CLICCA QUI

 

Leggi anche:

Multe blocco traffico Milano, 22 pattuglie messe in campo il primo giorno, 70 per il blocco totale di domenica

 

Di Redazione

2 COMMENTI

  1. Il blocco di oggi è l’ennesima dimostrazione dell’arroganza dei nostri governanti. Il venir meno dei presupposti dell’ordinanza (inquinamento atmosferico) grazie al vento di questi giorni di fatto rende nulla e illegittima l’ordinanza stessa. E’ solo un provvedimento vessatorio che limita senza motivo la libertà dei cittadini. Quel poco di libertà che ci hanno lasciato…. Formigoni e Pisapia devono vergognarsi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here