Vigili del Fuoco Milano piazza Castello, intervento per salvare un albero e mettere in sicurezza la strada sottostante, foto

Gli alberi di piazza Castello sono un calvario la cui origine si perde nel tempo. Dalla parte dei numeri dispari (tra via Ricasoli e piazzale Cadorna), un residente è da sempre impegnato nel tentativo di salvare le piante della zona, la cui inadeguata cura ha già provocato la morte di faggi e tigli di oltre mezzo secolo. Di seguito il racconto di quanto ha dovuto fare il signor B.P. per ottenere l’intervento volto a salvare l’albero che, deperendo ogni giorno di più, non da ultimo metteva anche in pericolo anche la sede stradale a lui sottostante: dopo innumerevoli ed inutili telefonate all’ufficio preposto del Comune, è bastata un’unica segnalazione ai Vigili del Fuoco per avere sul posto una squadra con tanto di autopompa e autoscala, e risolvere brillantemente il problema.

 

IN NOME DI ECOLOGIA & LIBERTA’? – “Il Comune di Milano ha appena terminato i lavori per riqualificare le due grandi aiuole del contro-viale della piazza, seminando erbetta verde indistintamente in tutta l’area, e dimenticandosi che al centro della stessa esisteva anche un vialetto asfaltato, percorribile come comoda alternativa ai marciapiedi  – ci spiega il signor B.P., residente da due generazioni in piazza Castello.

– “Nonostante ciò – prosegue il cittadino, – nessuno ha pensato alla cura dei numerosi alberi, tutti più o meno malati, che sorgono proprio nella medesima area.

– “Il caso più eclatante è stato quello di una pianta (forse un frassino, ndr), attorno alla quale c’è ancora il nastro rosso e bianco ad indicare i lavori in corso. Proprio quell’albero – spiega il nostro lettore – è stato attaccato da una malattia che ne stava disseccando, via via, i rami, provocando tra l’altro un problema anche per la sicurezza pubblica, poiché le parti malate avrebbero potuto cadere a terra, invadendo la sede stradale sottostante.

 

LE INNUMEREVOLI SEGNALAZIONI AL COMUNE, TUTTE INUTILI – “In questi giorni ho chiamato più volte il Comune – ci racconta ancora B.P – spiegando che, soprattutto in nome del discorso ecologista sbandierato dalla giunta attuale, già che avevano riqualificato l’aiuola, si potevano anche occupare della salute delle piante, mandando qualcuno a tagliarne i rami morti.

– “Ogni volta, però – puntualizza il residente – più che promesse e rimbalzi tra i vari uffici comunali, non ho ottenuto, sentendomi alla fine davvero preso in giro dalla reale, completa, inesistente voglia di intervenire.

 

UNA SOLA CHIAMATA AL 115 E SONO IMMEDIATAMENTE SOPRAGGIUNTI I VIGILI DEL FUOCO – “Oggi pomeriggio, infine, davvero esasperato ho provato a chiamare i Vigili del Fuoco.Non sapevo più a chi rivolgermi, – spiega B.P. – quindi mi è venuto in mente di provare con i pompieri.

– “Nel giro di dieci minuti è arrivata una squadra di 7 Vigili del Fuoco usciti dal comando di via Messina, con tanto di autopompa e di autoscala – prosegue il nostro lettore. – Con un’efficienza impeccabile sono saliti all’altezza dei rami malati e, con una motosega, li hanno rimossi, il tutto in un quarto d’ora di orologio.

 

“RINGRAZIO DAVVERO I POMPIERI DI VIA MESSINA” – “Dopo le chiamate a vuoto fatte al Comune, credevo sarebbe caduto tutto nel nella – aggiunge il signor B.P. – Quello che posso fare, invece, è ringraziare i Vigili del Fuoco, che hanno mostrato non solo una prontezza tempestiva, ma anche un grande rispetto per noi cittadini, troppe volte non ascoltati proprio dagli uffici preposti a risolvere determinate problematiche.

– E’ stato bello – conclude il cittadino – sapere che a Milano è rimasto qualcuno pronto ad intervenire ‘davvero’. Anche solo per salvare la vita ad un albero, che in fin dei conti avrebbe potuto creare problemi alla sicurezza di tutti”.

 

INVIATECI LE VOSTRE SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Dimostrazione cani antidroga Gdf Milano presso scuola Achille Mauri, fotogallery e video

Foto furgone BikeMi Milano parcheggiato su area disabili in via Filzi all’una del pomeriggio, gli scatti inviati da un lettore

Autovelox Polizia locale Milano, tutela della sicurezza stradale o soltanto fiume di multe? L’esperienza di un lettore

Rom Milano porta Ticinese parco Baden Powel, nonostante le segnalazioni alla Polizia locale la situazione non è cambiata, le foto di una lettrice

Sgombero rom Forlanini Milano ex caserma aeronautica, dopo 10 ore i rom sono tornati, foto

 

V.P.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here