Bambina palpeggiata Milano piscina comunale Argelati, elenco fatti di criminalità accaduti a Milano negli ultimi 10 giorni

Solo a Ferragosto, dieci giorni fa, avevamo segnalato l’ultima protesta, in ordine cronologico, di una cittadina che lamentava lo stato di scarsa sicurezza delle piscine comunali di Milano, riferendosi in particolare  alla piscina comunale “Giulio Romano” di via Ponzio.

 

Se, tuttavia, a tale cittadina sono state rubate due biciclette parcheggiate davanti alla struttura alle 2 del pomeriggio, peggiore l’esperienza di una seconda lettrice, che si era recata presso la medesima piscina comunale a fine dello scorso luglio.

 

In tale occasione, infatti, alcuni ragazzi seduti accanto a lei hanno estratto da uno zaino della droga con la quale farsi una canna e, nonostante l’immediata segnalazione al personale della struttura da parte della signora, nessuno è intervenuto per impedire quanto stava accadendo, tra l’altro proprio dove si trovavano famiglie e bambini.

 

“Direi che se davanti ad una piscina comunale non c’é mai nessun vigile o  un poliziotto o delle ronde di sorveglianza, oltre allo spaccio di stupefacenti anche i furti non finiranno mai!”, aveva detto la prima lettrice, sbigottita. Inoltre, aveva anche osservato: “Quali garanzie ha un genitore di mandare il proprio figlio in piscina?”.

 

Ora, solo pochi giorni dopo a quella che sembrava una triste premonizione dettata, comunque, solo dal buonsenso, un nuovo caso torna a far parlare delle piscine comunali di Milano e, questa volta, il tema è ancora più grave, poiché ad andarci di mezzo è stata una bambina di 7 anni che sarebbe stata palpeggiata da un 50enne.

 

Il fatto sarebbe accaduto la scorsa domenica, quando per sfuggire al grande caldo cittadino una mamma ha deciso di andare alla piscina comunale Argelati con la propria bimba.

 

Qui, purtroppo, la piccola sarebbe stata palpeggiata da un uomo di 50 anni, ubriaco.

 

Mentre sono in corso le indagini per acclarare la veridicità del gravissimo episodio, il gip Annamaria Zamagni ha convalidato l’arresto per il 50enne.

 

Nonostante l’uomo neghi e respinga l’accusa, il gip ha inoltre confermato la misura della custodia cautelare in carcere nei suoi confronti.

 

Da quanto trapela, l’ordinanza si basa per lo più sulle dichiarazioni della mamma della piccola, da cui si evince la connotazione sessuale del comportamento tenuto dall’indagato con la bimba, ma in merito si attendono ulteriori accertamenti da parte del pm Daniela Bartolucci.

 

Intanto, mentre nei soli primi 4 mesi del 2012 i casi di violenza sessuale, secondo i dati della Questura di Milano, nella nostra città sono aumentati del 45,7% rispetto allo stesso periodo del 2011, di seguito i principali fatti di criminalità avvenuti a Milano negli ultimi 10 giorni:

 

1) Anziana rapinata della catenina Milano viale Certosa via Arnaboldi, 96enne sbattuta a terra senza pietà

2) Anziani rapinati Milano, altri 3 casi tra venerdì e sabato: le vittime hanno 80, 81 e 96 anni

3) Incendio parco delle Cave Milano, Bosco in Città e caserma via Perrucchetti, sabato 3 interventi dei pompieri a poche ore di distanza

4) Tentato furto in appartamento Milano via Di Lorenzo, i ladri hanno 14 e17 anni

5) Rapina hotel via Molino delle Armi Milano, guardiano notturno colpito alla testa

6) Furto borsa con iPhone Milano via Aselli, tunisino clandestino incastrato dall’app di localizzazione

7) Rapine a Milano, nel weekend colpito un bar in via Baroni e uno in via Amedeo, depredato un supermercato in piazza Imperatore Tito e una signora a Lambrate; uno dei malviventi aveva un mitra

8.) Tentata rapina Milano Porta Venezia, il lettore aggredito: “Ero con mia moglie e mio figlio di 2 anni sulle spalle, Milano è diventata il Bronx”

9) Rissa tra spacciatori Milano viale Molise, in tre cercano di soffocare il coinquilino con birra e cocaina

10) Rapina catenina Milano, altre anziane scippate in via Trasimeno, quartiere Adriano, e via Palazzetta, zona viale Campania

11) Rapina posta via Acerbi Milano, dipendenti sequestrati e refurtiva da 90 mila euro in pieno pomeriggio

12) Furto appartamento via Scanini Milano, per i milanesi andare in vacanza è un rischio?

13) Furto biciclette via Ampere Milano, davanti alla piscina Ponzio, la vittima: “Mi hanno detto che è normale; possibile che davanti una piscina comunale non ci sia né un vigile né un poliziotto?”

14) Donna stuprata da egiziano Milano: l’uomo, dedito ad alcol e droga, violentava a picchiava la compagna da mesi

15) Spaccio droga ufficio postale viale Sabotino e via Ortica Milano, si erano fatti spedire oltre mezzo chilo di coca dalla Germania

16) Degrado parco Testori Milano, la segnalazione di una residente esasperata: “Non sappiamo più a chi rivolgerci”

 

INVIATECI LE VOSTRE SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’– Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Ritirati militari Milano, alla vigilia dell’agosto la città perde 350 uomini preordinati alla sua sicurezza

Nuova tentata violenza sessuale Milano via Tolstoj, le aggressioni alle donne sono aumentate del 45,7% rispetto al 2011

Droga piscina comunale ‘Giulio Romano’ via Ponzio Milano, il racconto di una lettrice alibita

Furto biciclette via Ampere Milano, davanti alla piscina Ponzio, la vittima: “Mi hanno detto che è normale; possibile che davanti una piscina comunale non ci sia né un vigile né un poliziotto?”

Degrado parco Testori Milano, la segnalazione di una residente esasperata: “Non sappiamo più a chi rivolgerci”

Degrado via Padova via Arquà Milano, lettera di una residente che scrive direttamente all’assessore Granelli

Di Redazione

1 COMMENTO

  1. Spettabile radazione, ultimante c’è la mania di attribuire la colpa di tutti i reati commessi a Milano alla crisi economica, come se questa fosse ormai l’origine di tutti i mali, comportamenti delle persone compresi. Sicuramente la crisi avrà una certa influenza su reati quali rapine e furti in casa, dettati dalla disperazione, dalle fame… Però mi chiedo se per il 45,7% in più di violenze sessuali rispetto all’agosto 2011 (dato diffuso dalla Questura di Milano, mica inventato!!) si possa tirare in ballo la stessa scusa. Non è che magari le cause sono altre?? Buon lavoro. Carlo V.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here