Consigli per la sicurezza di anziani e non solo: vademecum anti-raggiro

Poiché i dati sulla sicurezza a Milano sono a dir poco spaventosi (secondo la Questura sono stati 176.000 i furti avvenuti  complessivamente, nel 2012, sul suolo della nostra città, e 4.936 le rapine), forniamo di seguito una lista di consigli pratici e semplici per evitare di cadere vittime di malviventi:

PER STRADA:

Prendi l’abitudine di camminare sempre verso il lato interno del marciapiede, tenendo la borsa, il borsello o la custodia del computer dalla parte del muro, per non lasciare spazio di manovra ai borseggiatori (1.971 i furti con strappo avvenuti a Milano nel 2012; 2.621 le rapine in pubblica via)

Evita di mettere nella borsa oggetti di valore e documenti.

Porta la borsa a tracolla, proteggendola con l’avambraccio.

Evita di fare sfoggio di orecchini, catenine e altri oggetti d’oro preziosi o molto vistosi

Se ti scippano lascia subito la presa per evitare di essere trascinato e travolto: la tua integrità fisica è più importante di qualsiasi cosa possano portarti via. Cerca invece di prestare attenzione a tutti i particolari che potranno aiutarti a identificare lo scippatore.

Non dare confidenza agli sconosciuti che ti rivolgono la parola con varie scuse e non permettere loro di avvicinarsi alla tua persona (ad es. se qualcuno ti dice che hai l’abito macchiato e si offre di aiutarti a pulirlo, o se si offre di portarti la spesa a casa).

Nei negozi, in banca, in posta, al mercato o se parli al telefono da luoghi pubblici non rivelare fatti privati, appuntamenti, indirizzi e non farti sfuggire informazioni sulla tua vita e sulle tue abitudini.

 

AL MERCATO O IN FIERA – Al mercato o in fiera:

Gli accorgimenti sono quelli di tutte le altre occasioni nelle quali la ressa facilita l’agire dei malviventi. Dobbiamo però stare più attenti perché. guardando la merce esposta, rischiamo di essere

più distratti.

Cerca di non sovraccaricarti di borse, buste e pacchi, perché le tue difficoltà di movimento possono agevolare i malintenzionati.

 

A BORDO DI MEZZI PUBBLICI –  Prendendo i mezzi pubblici:

Fai attenzione quando stai per salire o scendere su autobus, tram, metropolitane in particolare nelle ore di punta: in quei momenti le pressioni o le spinte possono coprire l’azione dei ladri.

Non mettere portafogli, documenti o soldi nelle tasche posteriori; oltre alle normali precauzioni

per proteggere borse e borselli, tieni i soldi e i documenti divisi e possibilmente in tasche interne.

In caso di bisogno rivolgiti preferibilmente al personale in servizio poiché, qualche volta, chi offre aiuto è un complice del ladro.

 

NELLE STAZIONI – Nelle stazioni:

– Se arrivi o parti in ore tarde, fatti accompagnare o fatti venire a prendere.

– Concorda gli appuntamenti con la massima precisione e in punti facilmente individuabili, al fine di evitare di attirare l’attenzione girando alla ricerca di qualcuno.

– Evita gli angoli nascosti e le zone buie e isolate dove, in genere, circolano tossicodipendenti e individui poco raccomandabili.

–   Non perdere mai di vista il bagaglio, specie se ne hai più di uno.

–   Per qualunque problema, rivolgiti solo alla Polizia Ferroviaria.

 

IN CASA – Qualche accorgimento anche per la sicurezza in casa (nel 2012 sono stati 21.591 i furti in appartamento avvenuti a Milano, 263 le rapine)

Non aprire a nessuno se non perfettamente conosciuto. Apri la porta di casa tua solo a persone che conosci bene e dopo esserti accertato della loro identità attraverso lo spioncino.

–  Ricordati che luce e rumore tengono lontano i malviventi: chi abita solo può tenere la luce in due stanze per simulare la presenza di più persone. Lasciare la televisione o la radio accesa quando si esce è un trucco semplice per far credere che ci sia qualcuno in casa.

–   Rendi sicuro il portone di casa. Ideale è una porta blindata con serratura antifurto e spioncino.

–   Rendi sicure le finestre, soprattutto se stai a un piano basso. Se decidi di ricorrere alle grate, ricorda che devono essere robuste e lo spazio tra le sbarre non deve superare i 12 centimetri.

–  I tecnici addetti al gas e simili, devono avere con sé un documento di identificazione dell’Azienda. Se non te lo mostrano o hai dei dubbi, prima di farli entrare contatta telefonicamente l’Azienda di cui dicono di essere dipendenti e chiedi conferma.

–  Non lasciare entrare in casa persone che si qualificano come dipendenti di Banche, delle

Poste, dell’INPS, o di enti pubblici come il Comune o Amsa. Se questi enti o aziende debbono visitare i cittadini per inchieste o censimenti, li preavvisano per tempo.

 

NEI NEGOZI, IN BANCA, IN POSTA –  Nei negozi, in banca o in posta:

–   Evita di ritirare o depositare grosse somme, usa piuttosto l’accredito della pensione o altro, la domiciliazione delle fatture, la carta bancomat.

–   Non lasciarti andare a confidenze che diano informazioni sulla tua vita e sulle tue abitudini.

–   Accetta chi ti offre aiuto solo se è persona conosciuta e riconosciuta da te a dagli impiegati postali o di banca.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here