Dichiarazione 730 precompilato, modulo disponibile dal 15 aprile 2015. Info

GraficoObiettivo semplificazione. Che sia davvero la volta buona? Ad oggi non lo sappiamo, ma una cosa è certa: la corsa dell’ultimo minuto al Caf, per la dichiarazione dei redditi, sembra finita. Il Consiglio dei Ministri ha dato il definitivo via libera al decreto di semplificazione fiscale: dal 2015, in riferimento ai redditi del 2014, 30 milioni di italiani tra dipendenti e pensionati, riceveranno la dichiarazione dei redditi direttamente a casa e sarà già precompilata. Vediamo assieme la misura.

 

730 PRECOMPILATO: LA SEMPLIFICAZIONE – Semplificazione o sperimentazione? Per il momento la parola d’ordine sembra sia la seconda. Il Cdm ha dato il via libera alla misura del 730 precompilato, ma i tempi di attuazione della misura sono limitatissimi. L’Agenzia delle Entrate è già pronta a un tour de force.

– L’Amministrazione finanziaria avrà il compito di raccogliere ed elaborare i dati relativi ai contribuenti, inviando le risultanze ai lavoratori dipendenti e ai pensionati secondo delle scadenze temporali assolutamente rigide.  Entro il 15 aprile 2015, infatti, il modulo precompilato della dichiarazione dei redditi dovrà essere disponibile online.

– Al contribuente resta solamente l’obbligo di verificare l’esattezza e la completezza dei dati, per poi pagare.

 

QUALI SARANNO I DATI PRECOMPILATI? – Almeno nella fase iniziale, i dati inseriti in automatico saranno quelli essenziali.

– Dati anagrafici, parenti a carico, immobili e terreni posseduti, tutto ciò che verrà fornito da soggetti terzi (banche, assicurazioni ed enti previdenziali) e quelli contenuti nelle certificazioni dei sostituti d’imposta.

– La seconda fase scatterà a partire dal 2016 quando, tramite la tessera sanitaria, saranno inseriti anche i dati che fanno riferimento alle relative spese.

 

CONTROLLO E MODIFICHE – Ai contribuenti spetterà l’onere di controllare la completezza e l’esattezza dei dati. Un’operazione che sarà possibile compiere in autonomia o, eventualmente, con l’ausilio di Caf e professionisti abilitati.

– Le scadenze sono chiare: il modulo precompilato della dichiarazione dei redditi dovrà essere messo a disposizione online entro il 15 aprile. La scadenza della presentazione del 730 è fissata al 7 luglio.

PARTECIPA AL SONDAGGIO:

[poll id=”2″]

[poll id=”3″]

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Tasse nascoste Legge di Stabilità Renzi, Iva aumentata fino al 25% e nuove accise sulla benzina

Bonus 80 euro neomamme governo Renzi, dettagli e info su come calcolare l’Isee

Tfr in busta paga con tassazione ordinaria e aumento imposta sulla previdenza complementare: tutte le critiche alla Finanziaria 2015

Legge di Stabilità 2015, tutte le misure del Governo Renzi: riduzione tasse, no tagli sanità, Tfr in busta paga

Vertice Ue Milano: Jobs Act Renzi, emendamenti, fiducia riforma del lavoro

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here