Norme stradali: ecco a cosa fare attenzione prima dell’estate

I limiti di velocità, ma non solo: sono tante e alcune poco conosciute le norme del codice stradale da non dimenticare, per preservare la sicurezza propria e altrui

cameraOramai ci siamo: il 6 agosto partiranno le tanto agognate ferie estive per milioni di italiani, che si riverseranno in strada pronti per godersi questo piccolo scorcio di vacanze, per scaricare lo stress, per abbronzarsi e per staccare la spina in vista del ritorno al lavoro. Ma la frenesia potrebbe anche portare a dimenticarsi che esistono norme stradali da rispettare: abbassare la guardia, concentrandosi troppo sul viaggio, potrebbe dunque portare ad infrazioni e a conseguenti multe molto pesanti. Soprattutto sui tragitti più ampi, dato che un viaggio lungo aumenterà le probabilità di incappare in infrazioni del codice stradale ed in eccessi di velocità. Per questo motivo, una sana rinfrescata sulle norme stradali non potrebbe che far comodo a tutti noi.
Rispettare i limiti di velocità – La maggior parte delle multe nel periodo estivo fioccano proprio a causa delle violazioni relative ai limiti di velocità. La velocità va dunque sempre moderata, sia per il codice della strada sia per la propria sicurezza. In ogni caso prendere una multa per pochi chilometri di differenza, magari perché il contachilometri è tarato male, non è mai una bella esperienza: per questo può essere utile dotarsi di dispositivi come iCoyote, che funge da segnalatore di velocità e contemporaneamente indica la presenza di autovelox, in modo da non costringere il guidatore a manovre improvvise nelle vicinanze dei dispositivi per il rilevamento della velocità. In questo modo potrete evitare di incappare in multe molto fastidiose, e al tempo stesso assicurare la vostra salute e quella di chi vi accompagna.
Attenzione alla guida ‘da bagnante’ – L’estate porta con sé spensieratezza, allegria ed un abbigliamento alle volte fin troppo vacanziero, soprattutto quando si è alla guida di un’auto. Da questo punto di vista, pur non essendo presente una legge che vi impedisce di guidare in ciabatte o infradito, il nostro consiglio è di optare sempre e comunque per le scarpe chiuse: in caso di incidente, infatti, la presenza di calzature estive potrebbe spingere la vostra assicurazione a non coprire i danni. Ciò che invece la legge punisce, è il braccio fuori dal finestrino: un atteggiamento vietato dagli articoli 140 e 141 del codice stradale, in quanto considerato pericoloso per la vostra sicurezza e per il controllo del volante, che dovrebbe sempre contare sul supporto di entrambe le mani.
Farsi trovare pronti ai controlli – Molti comuni italiani spingono parecchio sui controlli a tappeto soprattutto in estate, sia per garantire un rischio minore di incidenti, sia per rimpinguare le proprie casse. In questo senso, qualora dovessero fermarvi, fatevi sempre trovare pronti con tutto l’occorrente: documenti e patente in regola, kit di pronto soccorso, ruota di scorta, triangolo segnalatore e, soprattutto, gomme che siano adatte al periodo estivo. Se avrete commesso l’errore di non sostituire gli pneumatici invernali, potreste prendervi una multa di oltre 1.000 euro e dire addio al vostro libretto di circolazione. Infine, state sempre molto attenti a non mettervi alla guida dopo aver bevuto: potrebbe bastare una sola birra per far schizzare il livello di alcol nel vostro sangue oltre i limiti di sicurezza, procurandovi una salatissima multa, il ritiro della patente ed il sequestro dell’automobile.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here