Pugile uccide cugino per gelosia Corsico, massacra con pugni e calci poi nasconde il cadavere in un capannone di via Quintino Sella

L’omicidio risale alla notte tra giovedì e venerdì scorso, anche se il cadavere è stato scoperto solo la scorsa notte dai Carabinieri in servizio nella zona di via Quintino Sella, a Corsico.

 

Secondo quanto ricostruito N.K., un ex pugile bulgaro di 38 anni, avrebbe massacrato la vittima 42enne con calci, pugni e colpi di sedi sulla testa, poiché l’uomo, cugino del suo carnefice, durante una serata “ad altissimo tasso alcolico” avrebbe tentato di baciare la fidanzata 31enne dell’altro.

 

L’efferato episodio si è svolto in un capannone abbandonato di via Quintino Sella a Corsico, dove i due uomini vivevano accampati insieme ad altri senzatetto.

 

I Carabinieri hanno fermato anche un amico connazionale di 46 anni, V.Y., che, pur non avendo partecipato al massacro, avrebbe aiutato il 38enne a nascondere il cadavere del cugino in fondo a un magazzino della stessa struttura.

 

Leggi anche:

Assolto Mauro Rozza, culturista che uccise moglie con 60 coltellate: totalmente incapace sarà però ricoverato in un ospedale psichiatrico per 10 anni

Mauro Rozza, chiesti 20 anni per l’ex campione italiano di pesi massimi che aveva ucciso la moglie con 60 coltellate

Picchiata a morte per strada da pugile amatoriale

 

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here