Cocaina dogana Chiasso, mezzo chilo di coca nei poggiatesta

Andare e venire dalla Svizzera per fare shopping, si sa, lo fanno tutti.

Tuttavia, al ritorno della “gita fuori porta”, generalmente, l’auto è piena di scarpe e abiti di marca, oggetti che invece non sono stati affatto rinvenuti nell’auto di un cittadino bulgaro,  fermato alla dogana di Ponte Chiasso.


I funzionari della Dogana e i militari della GDF, infatti, hanno fermato un’auto guidata da un uomo di origine bulgara e l’hanno sottoposta a controllo.

Durante l’ispezione i militari e i funzionari hanno scoperto “la sorpresa” all’interno di due sacchetti di plastica nascosti nei poggiatesta dei sedili posteriori: ben 508 grammi di cocaina, provenienti dalla Svizzera e diretti in Italia.

E per l’uomo, invece del “buon viaggio” l’augurio è stato di “buona permanenza”. In carcere.

Leggi anche:

Arrestata mamma cocaina stazione Greco, nascondeva la droga tra pannolini e biberon

Mamme brasiliane con 50 chili di cocaina all’aeroporto di Fiumicino, dirette a Milano

Un convento di suore nel centro milanese era l’anello di un traffico di cocaina tra cosche calabresi e colombiane

Milanese in mutande sulla Porsche fermato dai Carabinieri si mette a fare flessioni ‘per smaltire la bamba’

Porsche in Svizzera con 150mila euro nascosti nella cappelliera

 

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here