Processo rom costretta a rubare e drogarsi, chiesti 20 anni per il padre

Sono state formulate le richieste di condanna per i 10 rom di origine bosniaca che, fino all’aprile 2009, hanno sottoposto a vari generi di sevizie una giovane rom appartenente allo stesso clan familiare.

 

 

 

Il PM Claudio Gittardi ha contestato a vario titolo, ai parenti della ragazza, i reati di:

  • concorso in riduzione in schiavitù,
  • violenza sessuale aggravata,
  • induzione al consumo di sostanze stupefacenti.

 

Le condanne richieste vanno dagli 8 ai 20 anni di reclusione; la giovane, costituitasi parte civile insieme alla sorella maggiore, era riuscita a denunciare la situazione, compiendo una scelta di grandissimo coraggio, con l’aiuto del fidanzato italiano.

 

La pena più alta è stata invocata per il padre della 19enne, Remzija Huseinovich, che risponde di tutti i reati attribuitigli.

 

Il PM ha invece chiesto l’assoluzione per due imputati minori accusati di aver costretto la denunciante a sniffare cocaina quando ancora era minorenne.

 

Leggi anche:

Condanna genitori Stefan, il bimbo Rom costretto a prostituirsi a 6 anni

4 bambini rom svaligiavano case, De Corato: “Chi non si piega alla volontà dei capibastone può finire ammazzato di botte, come già accaduto”

Campo-nomadi di via Martirano, trasferiti in una comunità protetta 4 bimbi rom

Pronuncia del magistrato per i bimbi rom di 5 anni trovati abbandonati, ieri, in Via Ardissone

Fermato rom campo via Rubattino per sequestro di persona, tentata violenza sessuale e rapina, aveva sequestrato due donne e una sedicenne

Tentato stupro di 7 rom contro 3 ragazze nomadi, aggredite e picchiate con calci e pugni

Rissa campo nomadi via Barzaghi con bastoni, schiaffi e pugni

Processo transessuali, condannati i rom che picchiavano ed estorcevano danaro ai trans in via Novara


Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here