Foro Bonaparte, un pozzo medievale dimenticato da 15 anni

PozzoL’avevano chiusa con una copertura di grosse assi di legno circa 15 anni fa, nel 1995.

 


Il motivo era più che giusto: all’epoca erano appena iniziati i lavori di costruzione del garage sotterraneo all’incrocio tra Via Puccini e Foro Bonaparte e, compiendo gli scavi, tra i vari reperti archeologici ritrovati, era stato rinvenuta anche l’armatura di un pozzo acquifero medievale, cioè una struttura cilindrica di mattoni sagomati, alta all’incirca 2 metri, perfettamente conservata.

 

A quel punto, per mantenere il valore della testimonianza storica, l’armatura è stata portata in superficie, ed allestita in bella vista al centro dell’aiuola che affianca il parcheggio sotterraneo.

 

Pozzo_imbrigliatoTuttavia, poiché c’erano i lavori in corso, per evitare che potesse venire accidentalmente danneggiata, la struttura venne ingabbiata con una copertura di legno e fili di ferro… rimanendo così fino ad oggi.

 

Ma ora? Sono passati 15 anni e chiaramente i lavori sono terminati e il garage è ampiamente in funzione…. E il povero pozzo imbrigliato

tra assi e fil di ferro?

 

Troneggia ancora chiuso nel suo impenetrabile bozzolo, senza apportare alcun valore storico, artistico o culturale.

 

Lucertole_in_solariumMa se rimane completamente invisibile agli occhi dei tanti passanti, ha chi lo apprezza comunque: le lucertole. Che lo affollano felici godendo delle assi riscaldate dal sole.


Leggi anche:

Necropoli sotto Policlinico Milano, scoperta sotto la cripta della Chiesa dell’Annunciata una necropoli del ‘600

 

Valentina Pirovano

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here