Chiusura metropolitana Famagosta – Abbiategrasso, una cittadina esprime tutto il suo dissenso

Gentile Redazione vi scrivo da cittadina indignata per  gli indirizzi del PGT di Milano recentemente approvato e che vorrebbe introdurre modifiche  poco utili  alla mobilità del servizio pubblico. A pagina 303 della Relazione Generale viene infatti prevista la chiusura della MM2 nel tratto viale Famagosta – piazza Abbiategrasso.

 

La chiusura di questo tratto verrebbe  utilizzata fino a piazza Abbiategrasso per farvi transitare una nuova metro-tranvia che collegherà NON  LA ZONA SUD AL NORD, ma la stazione FS di San Cristoforo con Rogoredo, correndo parallela alla nuova strada cosiddetta “Ronda Sud”, con esplicito danno nei tempi e nelle alternative di mezzi pubblici “rapidi “ e necessari di tutta la zona sud  verso il centro di Milano.

 

Chiudere il tratto di MM2 tra viale Famagosta e piazza Abbiategrasso ed utilizzare la galleria per farvi transitare la metro-tranvia che sbucherebbe in via Palanti, per poi proseguire verso il Corvetto e quindi a Rogoredo, è un servizio che serve poco, mentre peggiorerebbe gravemente la mobilità urbana di tutta la zona sud, i cui residenti ogni giorno si spostano verso il nord, creando difficoltà notevoli difficoltà specie in inverno, con la neve, e tram inevitabilmente  più al rilento .

 

Le motivazione addotte dal PGT, redatte a favore di questa oscena ipotesi, fanno esplicito riferimento alle “potenzialità edificatorie notevolmente superiori” che la metro-tranvia C potrebbe determinare in considerazione del suo percorso in “zone compromesse del parco agricolo sud” con cementificazione e ulteriore  consumo del suolo di questa città a favore perciò dei palazzinari e della speculazione edile.

 

Il progetto non va nel senso di un miglioramento della qualità dei servizi alla utenza, il fatto che la stessa Direzione della metropolitana sostenga di non essere stata interpellata offre l’occasione di bloccare questa scelta.

 

Faccio quindi appello ai tanti utenti che usano la MM2 di inviare il loro dissenso alla Direzione della metropolitana milanese e allo stesso consiglio comunale: mobilitiamoci, il futuro di Milano non è nel cemento.

Una cittadina indignata A.L.

18 COMMENTI

  1. INSIEME AI TANTI UTENTI DELLA ZONA MISSAGLIA CHE OGNI GIORNO USANO LA MM2 DA PIAZZA ABBIATEGRASSO CONDIVIDO IL DISSENZO E SOTTOSCRIVO UN COMITATO DI SOSTEGNO CHE PORTI A GRATOSOGLIO LA MM2… COME DA PROGETTO STORICO!! I PENDOLARI VERI CHE USANO LA METRO2 DA SUD… IL TRATTO VERSO ASSAGO E’ …PER QUELLI DELLO SBALLO.

  2. E’ una follia chiudere la fermata di abbiategrasso! le nuove fermata di assago sono sicurmente utili per chi lavora a Milano Fiori, ma per chi abita a Gratosoglio, Rozzano Basiglio la fermata di Abbiategrasso è fondamentale per andare a Milano!!! non chiudetela!!

  3. Purtroppo le aziende pensano piu ai loro profitti e nn piu a dare un sostegno con servizi veri ai cittadini, se dovessero chiudere la mm2 di abbiategrasso aumenterebbe il tempo per recarmi al lavoro. Trovo inaudito che dopo 40 che finalmente hanno portato il metro ora lo vogliano togliere! Bisogna costituire un comitato e poi chiedere all ad catania di atm di dimettersi per per i troppi soldi sperperati e i disservizi attuali e che vuole creare in futuro

  4. necessario che i residenti zona sud da rozzano a gratosoglio o missaglia attivino verifiche sulla corse da piazza abbiategrasso e CHIEDANO direzione MM impegno sul servizio SENZA MODIFICHE sostanziali !!! mandiamo mail ? facciamo comitato?

  5. La possibilità di utilizzo della Metro M2 da P.zzale Abbiategrasso per muoversi rapidamente verso il centro città evita l’impiego di auto e convoglia grandi quantità di cittadini provenienti da Rozzano e Zone a Sud verso una sistema di mobilità valido e veloce. E’ sufficiente verificare i dati relativi a tali flussi, come quelli provenienti dalle linee tranviarie 15 e 3 , in arrivo a P.zzale Abbiategrasso, per rendersi conto di cosa si perderebbe in efficienza.

  6. 5 marzo 2011
    Ritengo che la eventuale chiusura del tratto Famagosta- Abbiategrasso sia una decisione presa da persone irresponsabili che non conoscono bene quali siano i problemi dei servizi della zona.
    Linea 3: tram chiamato desiderio, arriva quando arriva.
    Linea 15: metrotramvia di una lentezza paurosa, quindi ritengo sia assulutamente necessario mantenere attivo il tratto Famagosta – Abbiategrasso per un adeguato e moderno servizio pubblico.
    Mi meraviglio che si pensi ancora alla Metrotramvia, quando si sa benisssimo che un servizio pubblico puntuale e affidabile può essere dato solo dalla Metropolitana e dal passante ferroviario. Sarebbe la prima volta in Milano che viene chiuso un tratto di metropolitana. Vi sembra giusto?

  7. Spero solo che sia tutto un equivoco: sarebbe pazzesco cancellare la tratta Famagosta-Abbiategrasso per utilizzare la galleria altrimenti! Noi ci siamo sentiti dei miracolati quando è entrata in funzione la MM verde, che ci consente di raggiungere rapidamente buona parte della città e ci collega a tutte le stazioni ferroviarie: il capolinea di piazza Abbiategrasso è un nodo strategico e dissuade dall’usare le autovetture!!! Meditate, gente! e prolungate, ma non togliete!

  8. Ma se volete che che non si usino le autovetture perchè ci togliete i servizi.
    Credo che i grandi cervelloni che ci sono in ATM e in regione non abbiano mai preso i mezzi pubblici in questa zona anche perchè i tram 3 e 15 fanno ridere.

    Invito le grandi menti ATM a percorrere il tragitto fino alla fermata di Abbiategrasso sia alla mattina che alla sera per rendersi conto della marea di persone che utilizzano il servizio.

    Inoltre ritengo che queste menti non siano mai andati in Europa a verificare il medesimo servizio. Rimarrebbero sbalorditi anche se penso che non capirebbero la differenza.

  9. Credo che sia un vero danno ai tanti cittadini di Milano Sud che ogni giorno utilizzano il tratto abbiategrasso – famagosta per raggiungere la città e recarsi a lavoro o in università. Gli organi preposti a prendere tale decisione dovrebbero passare un paio d’ore, quelle di punta del mattino o del tardo pomeriggio/sera per capire l’affluenza della gente o prendere i tabulati atm per verificare il numero di accessi in stazione abbiategrasso.
    Credo che la metro sia l’unico mezzo valido in zona, dato che ci sono 2 linee tramviarie molto lente e lunghe con orari di percorrenza e arrivo molto incerti. La metro non può essere chiusa per sostituirla con un altro mezzo che non ha l’obiettivo di agevolare gli spostamenti e la mobilità per raggiungere il centro cittadino o gli altri snodi metropolitani.
    Sono assolutamente NO ALLA CHIUSURA!
    Facciamo pure un comitato, apolitico preferibilmente, così tutti indistintamente possiamo partecipare.

  10. Anche io sono contrario alla chiusura della fermata MM2 Abbiategrasso.
    Proporrei invece di ALLUNGARE la metropolitana MM2 da Abbiategrasso fino alla fermata MM3 Rogoredo FS.
    Svantaggi: Ci metterebbero altri 10 anni prima di finire il progetto
    Vantaggi: Rapidità, comodità, minor traffico.

    CIAO

  11. Il progetto di chiudere il tratto MM2 Famagosta-Abbiategrasso è semplicemente inaudito! Non degno di una metropoli come Milano che già vanta pochissime linee metropolitane rispetto ad altre città europee. Come si puo’ pensare di chiudere tratti già esistenti dopo aver speso decine di milioni di euro? Oltretutto è un tratto che utilizzo personalmente e ho modo di verificare che c’e’ un’alta frequenza di utenti. Non fatelo!

  12. Ma è logico che la vogliano chiudere .. così la metropolitana più vicina per la zona sud sarà quella di milanofiori .. con pagamento del biglietto a tariffa maggiorata … tutto per il bene dei cittadini !

  13. non chiudete la tratta abbiategrasso è l’unico mezzo decente per arrivare in tempi decenti in centro citta ..le persone che devono andare al lavoro nn possono svegliarsi 3 ore prima per andare al lavoro ..personalmente vedo una grossa quantita di persone arrivar e partire da abbiategrasso..sono contro la chiusura..

  14. Mi sembra demenziale anche sotto il profilo di gestione delle risorse..e poi una azienda di servizi deve avere come obiettivo la mobilita’ e con i tempi che corrono spendere milioni di euro per poi tagliare i rami..vabbe’ sara ramo non produttivo ma quanto in italia e’ non produttivo…credevo che in Padania ci fosse un po’ di modernita e intelligenza ma vedo che e’ proprio un paese l italia sgarrupato e mediovale …caro maroni inutile minacciare di uscire dalla europa unita ..gia’ con ste imbecillita siete fuori da soli….che brutto paese
    ANDRO’ A FIRMARE LA PETIZIONE CONTRO CHIUSURA SE NON ALTRO PERCHE MI SCOCCIA CHE SI SIANO SPESI SOLDI ANCHE MIEI PER POI INTERRARE TUTTO COME IL REATTORE GIAPPONESE….. LAPIDATE I DIRIGENTI INCOMPETENTI ..IN SENSO SOCIALE E PROFESSIONALE CHIARO

  15. Sarebbe proprio stata una scelta demenziale. Per fortuna l’assessore Masseroli ha ben chiarito che si é trattato di un equivoco di qualcuno che non ha capito bene. Tant’é che il PGT (nuovo Piano di Governo del Territorio) non prevede nulla al riguardo, mentre la relazione di accompagnamento del PGT (quindi una relazione di intenti, non una scelta decisionale ..) indicava il desiderio in futuro (forse tra 8 anni) di avviare l’allungamento della metropolitana fino a Rogoredo. Perché tanto rumore per nulla? e raccolta firme come fosse una decisione già presa? Forse perché siamo in campagna elettorale?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here