Team Italia, con i test invernali inizia l’avventura, dall’Estoril al Gran Premio in Qatar

Dopo le esperienze come wild card negli anni passati nel Campionato del Mondo, quest’anno “i ragazzi”, i piloti Alessandro Tonucci e Luigi Marciano, affronteranno a sfida mondiale in forma ufficiale. La loro avventura è iniziata con i test sul Circuito di Valencia, dove hanno cercato di stabilire il giusto feeling con la moto e con la squadra: tre giorni di prove per calibrare ogni piccola scelta, per testare e trovare il migliore assetto. Si tratta di un’esperienza nuova ed importante per i due giovani ragazzi, che sono riusciti ad ottenere buoni risultati con l’obiettivo di migliorare sempre più le loro performance.

 

LE PROVE SULLA PISTA DELL’ESTORIL – Sulla pista dell’Estoril la sessione di prove è stata caratterizzata da un continuo maltempo, che non ha permesso il regolare svolgimento dei test: la pioggia, il forte vento e il freddo pungente hanno costretto i piloti a rimanere chiusi nei box, dove però hanno lavorato insieme al Team per trovare le giuste soluzioni in attesa di condizioni meteo più favorevoli. Nelle sessioni di prove in cui i ragazzi sono riusciti a salire sulla moto hanno registrato miglioramenti rispetto a Valencia.

 

GLI ULTIMI TEST AD JEREZ DE LA FRONTERA – Prossimamente Tonucci e Morciano saranno impegnati negli ultimi test ufficiali IRTA a Jerez, test che precederanno il primo Gran Premio in programma il 20 marzo in Qatar.

 

ALESSANDRO TONUCCI, # 19 – “Con i test di Valencia sono finalmente tornato in moto. L’obiettivo era quello di riprendere la mano, abituarsi nuovamente ai tempi e ai ritmi. Sono riuscito a girare bene ma dobbiamo ancora lavorare duro per ottenere risultati sempre migliori. All’Estoril invece siamo stati vittima del maltempo, che non ci ha permesso di entrare in pista in tutti i turni, ma abbiamo comunque fatto miglioramenti. Insieme alla squadra abbiamo lavorato con passione migliorando il feeling con la moto; ora mi sento molto più fiducioso. Stiamo prendendo la strada giusta per essere sempre più competitivi ed iniziare la stagione con il giusto passo”.

 

LUIGI MORCIANO, #3 –“A Valencia abbiamo lavorato bene tutti e tre i giorni; il tempo favorevole ci ha permesso di fare molti giri. Abbiamo migliorato giorno dopo giorno ma abbiamo ancora molto lavoro da fare. L’impatto è stato positivo, considerando anche il fatto che era solo la seconda volta che giravo su questo circuito. All’Estoril siamo riusciti a lavorare anche se con qualche incertezza a causa del maltempo: ho fatto qualche giro sull’asciutto riuscendo a prendere una maggiore confidenza. Mi sento in forma: stiamo continuando a lavorare bene sulla moto ed ho intenzione di prepararmi nel migliore dei modi per affrontare serenamente la prima gara”.

 

ROBERTO LOCATELLI, COORDINATORE TECNICO FMI – “L’allenamento a casa con le schede dei tecnici della Federazione ha dato i suoi frutti: i ragazzi si sono impegnati molto e con questi due test hanno iniziato a raccogliere i risultati. Si sono presentati preparati non solo fisicamente, ma anche psicologicamente, riuscendo a sostenere anche ran da otto e dieci giri. Stanno dimostrando di aver capito che strada devono percorrere per riuscire a dare il meglio di loro. Riescono a prendere i dati necessari ad un giusto dialogo con i meccanici ed ora vedono le situazioni con più chiarezza. Questo è solo l’inizio e non possiamo che fare progressi”.


Di Redazione

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here