Corteo studenti Milano 4 marzo, 0,2% i ragazzi in piazza

Si è svolta poche ore fa una nuova manifestazione studentesca: bassissimo l’afflusso dei ragazzi scesi a protestare: si parla di 300 persone anche se sembrerebbero molto meno. Nonostante ciò, non sono mancati danneggiamenti ed imbrattamenti agli edifici del centro, anche storici, situati lungo il percorso del corteo.

 

“Berlusconi, come era stato in passato per la Gelmini, è la valvola di sfogo per 300 ‘studenti’, ovvero lo 0,2% degli attuali 150 mila – ha detto il vicesindaco e assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato.

 

Nonostante il bassissimo numero di partecipanti, lo sparuto gruppo di studenti “ha inscenato oggi l’ennesimo corteo  con danni per circa 50 mila euro, che salgono a oltre 1 milione dal novembre scorso. L’effetto di tutto ciò, baccano a parte – ha aggiunto il vicesindaco – è stato solo quello di creare disagi al traffico con ben 12 linee di mezzi pubblici che hanno subito deviazioni e rallentamenti (i tram 1-2-4-12-14-16-27; i bus 50-57-58-61-94)”.

 

La manifestazione è partita alle 9 da largo Cairoli e bloccando il traffico ha attraversato le vie del centro: via Cusani, via Broletto, piazza Cordusio, via Dante, via Meravigli, corso Magenta, largo d’Ancona, via Carducci, piazzale Cadorna, via Minghetti, piazza Castello, viale Gadio e viale Alemagna.

 

Nei 4 km di percorso – sottolinea ancora De Corato – che hanno costretto l’impiego di circa 30 agenti della Polizia Locale, al solito sono stati compiuti imbrattamenti, come in via Carducci.

 

“Si tratta di episodi che mi auguro non rimangano impuniti poiché alle denunce, che sono ormai decine, dovrebbero seguire qualche rinvio a giudizio – precisa il vicesindaco – in modo da responsabilizzare chi compie questi vandalismi.

 

“Ma constatiamo che finora c’è sempre qualche cavillo e alla fine non si persegue nessuno – ha ricordato De Corato – come è capitato, per esempio, per le occupazioni delle scuole, per una ventina tra studenti del Liceo Caravaggio e appartenenti di centri sociali.

 

“Il copione della manifestazione – conclude De Corato – è ormai sempre lo stesso e ha francamente stufato i milanesi che l’anno scorso hanno dovuto sorbirsi 27 inutili cortei, di cui solo gli ultimi 8 costati sono costati ai cittadini almeno 1 milione di euro di danni”.

 

Leggi anche:

Danni manifestazione centri sociali Milano, 20mila euro il bilancio

Foto manifestazione studenti e Fiom Milano Cairoli e P.ta Venezia

Foto manifestazione studenti Milano, lancio uova, sassi, petardi, scritte spray e cestini incendiati

Foto manifestazione Milano 17 novembre 2010 No Gelmini Day

Danni manifestazione No Gelmini day, 150 mila euro tra muri imbrattati, vetrate distrutte e altro


Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here