Visita vicesindaco Milano a salumiere ferito via Mac Mahon e incontro con commercianti e residenti della zona

A seguito della rapina subìta da Giovanni Ravanotto, titolare di un negozio di alimentari in via Mac Mahon 79, il vicesindaco e Assessore alla Sicurezza di Milano, Riccardo De Corato, si è recato personalmente all’ospedale Fatebenefratelli per manifestare la sua solidarietà alla vittima, e ha poi incontrato i commercianti, i residenti di zona e il presidente dell’Asco di via, Roberto Pontonio.

 

Incontrando i cittadini e i commercianti di via Mac Mahon ho potuto rassicurarli che da parte dell’Amministrazione, della Polizia Locale e delle Forze dell’Ordine la guardia è sempre stata alta e tale resterà”, ha dichiarato De Corato.

 

“Il contrasto alla criminalità predatoria in questi anni ha consentito di raggiungere risultati straordinari, tra cui la diminuzione delle rapine del 40% in 4 anni – ha poi aggiunto il vicesindaco. – Quella dei commercianti è senza dubbio una delle categorie più a rischio, ma l’area di via Mac Mahon non si configura come una delle zone critiche della città segnalate dalla Mappa del rischio della Polizia Locale.

 

“Gli effetti di un episodio come quello dell’altra sera possono essere molto negativi in termini di percezione della sicurezza, – ha sottolineato De Corato, – tuttavia non dimentichiamo che la sicurezza reale a Milano è un dato di fatto”.

 

Recatosi all’ospedale Fatebenefratelli per fare visita a Giovanni Ravanotto, il vicesindaco ha poi affermato: “Sono felice di aver potuto constatare personalmente che le sue condizioni stanno migliorando. Il signor Ravanotto è fuori pericolo e ha voluto ringraziarmi, oltre che ringraziare il Sindaco e l’Amministrazione, per la solidarietà e la vicinanza in questi momenti difficili. Ora mi auguro davvero che, dopo la piena ripresa del signor Ravanotto, l’epilogo di questa vicenda sia l’arresto del criminale”.

 

Milano è comunque una città più sicura – spiega infine il vicesindaco. – I dati ufficiali della Questura certificano un calo dei reati del 48% tra il 2008 e il 2010, così come attestano una diminuzione delle rapine del 40% dal 2007 ad oggi. Rapine che, lo ricordo, per 23 anni, ovvero dal 1984 al 2006, erano aumentate da 77 a 272 episodi ogni 100 mila abitanti: questi sono dati oggettivi della Questura di Milano e del Viminale. E non possono essere dimenticati a seguito di un episodio, che se pur gravissimo, rappresenta per fortuna un fatto isolato. È giusto non sottovalutare i segnali che arrivano dal territorio ma farne un uso strumentale, magari allarmando la cittadinanza, è inutile e fuori luogo”.

 

Leggi anche:

Rapina latteria salumeria via Mac Mahon Milano, ferito Giovanni Ravarotto

Rapina benzinaio con pistola elettrica Milano, via Elba

Rapine Sesto San Giovanni, arrestata ex manager che ha rapinato 7 negozi in 2 giorni

Ragazza aggredita viale Abruzzi, tailandese ferita con coltello a gambe e spalla


Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here