Villa Gabriele Moratti, Finanza acquisisce documenti dal Comune di Milano

Gabriele Moratti ha ribadito l’infondatezza delle accuse a lui rivolte circa la casa di via Airaghi.

 

Secondo quanto dichiarato da Moratti Jr., la querelle sarebbe nata a causa dall’acredine covata e sfogata nei suoi confronti da un professionista che avrebbe avuto incarico di realizzare un impianto elettrico, proprio in quella casa, risultato però non a norma, e quindi bloccato sia nell’esecuzione che nel pagamento.

 

Moratti ribadisce la completa estraneità del Sindaco rispetto alla vicenda, dicendosi molto lieto che la magistratura possa fare chiarezza su quanto accaduto, giungendo quindi a concludere la completa infondatezza delle accuse a lui rivolte.

 

Intanto la Guardia di Finanza si e’ fatta consegnare dal Comune di Milano documenti sulla casa dove, secondo quanto precisato da Gabriele Moratti, non sarebbe mai stato effettuato un uso-abitazione: l’area avrebbe infatti dovuto ospitare uno showroom relativo ad una linea di abbigliamento, nonché alcuni set fotografici relativi a tale attività, avviata da Moratti e alcuni soci.

 

Leggi anche:

Casa figlio Moratti via Airaghi, il Sindaco di Milano: ”Mio figlio si assumerà le sue responsabilità”


Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here