Assolto tabaccaio, Giovanni Petrali assolto in secondo grado

E’ stato assolto per legittima difesa putativa, dall’accusa di omicidio, Giovanni Petrali, il tabaccaio che il 17 maggio 2003 aveva reagitp a un tentativo di rapina alla sua tabaccheria in piazzale Baracca uccidendo Alfredo Merlino, 20 anni, e ferendo Andrea Solaro, oggi 26enne. Dichiarato prescritto, invece, il reato di lesioni.

 

 

La sentenza è stata emessa dalla prima Corte d’Appello, presieduta dal giudice Maria Luisa Dameno, in parziale riforma della sentenza di primo grado.

 

Nel 2006 Petrali era finito a giudizio con le accuse di:

  • omicidio volontario,
  • tentato omicidio,
  • porto illegale di arma.

 

Nei suoi confronti l’accusa aveva chiesto una condanna a 9 anni e mezzo di reclusione, ma il 12 febbraio 2009 i giudici della prima Corte d’Assise avevano derubricato i principali reati contestati in omicidio colposo e lesioni colpose, condannando il tabaccaio a un anno e 8 mesi di reclusione con la sospensione condizionale.

 

Leggi anche:

Presidio Lega per tabaccaio Giovanni Petrali, procuratore ha chiesto nove anni e mezzo perché uccise rapinatore


Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here