Sgombero rom via Spadolini Milano, messo in sicurezza anche un muro pericolante alto circa 5 metri

La Polizia Locale, coordinata dal Comandante Tullio Mastrangelo, ha sgomberato ieri mattina un insediamento abusivo sorto in via Spadolini, dietro un muro pericolante di circa 5-6 metri di proprietà delle Fs, al confine con il Parco delle Memorie Industriali.

 

Al momento dell’intervento sono stati allontanati 5 rom romeni e due marocchini, accompagnati all’Ucaf in quanto privi di documenti. La presenza stimata dei nomadi, tuttavia, è di circa una ventina di soggetti.

 

Il Nuir ha posizionato la segnaletica indicativa della pericolosità del muro, che nei prossimi giorni verrà messo in sicurezza dalla proprietà.

 

Sempre il Nuir, inoltre, provvederà anche all’abbattimento delle 5 baracche presenti e alla bonifica dell’area.

 

Nel frattempo, per evitare il rischio di una nuova occupazione, una pattuglia della Polizia Locale controllerà l’area con un presidio fisso la mattina e la sera. Durante la notte, invece, verranno effettuati pattugliamenti dinamici.

 

“Questa mattina – spiega il vicesindaco e assessore alla Sicurezza Riccardo De Coratoun cittadino, che correva nel parco, ha segnalato un tentativo di rapina da parte di un rom. Ecco chi sono gli abusivi che il centrosinistra e ingenui buonisti ci chiedono di accogliere. E non potevamo aspettare che si verificassero altri episodi criminali, a discapito della sicurezza delle tante persone che quotidianamente frequentano l’area verde.

 

“Senza considerare – aggiunge l’Assessore – che la presenza di un muro pericolante mette a rischio l’incolumità degli stessi nomadi che hanno costruito le baracche proprio a ridosso. Motivo per cui ho chiesto alle Ferrovie dello Stato  di provvedere al più presto a quel muro, a dimostrazione di una collaborazione che continua.

 

“Proprio tale collaborazione, grazie alle sollecitazioni del Comune, ha portato a mettere in sicurezza quattro aree (ex Scalo Farini, ex Scalo Porta Romana, stazione San Cristoforo e Cavalcavia Bacula), al costo complessivo di 763.560 euro completamente a carico di Fs”.

 

Negli ultimi 5 giorni – prosegue De Corato – sono stati 9 gli sgomberi effettuati dalla Polizia Locale e hanno portato all’allontanamento complessivamente di 120 nomadi. A testimonianza di un impegno che non si ferma per la tutela della sicurezza e del decoro del territorio cittadino”.

 

Leggi anche:

Sgombero cavalcavia Bacula e messa in sicurezza aree Fs

Sgombero scalo Porta Romana e messa in sicurezza, al via i lavori che dureranno una settimana

Sgombero scalo Farini, allontanate 13 persone e abbattute strutture abbandonate

 

Di Redazione

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here