Minacce candidato PDL Pietro Tatarella, Baggio: in via Ceriani 3 scritte e simboli anarchici sulle pareti dell’ufficio del candidato

E’ avvenuto la scorsa notte i via Ceriani 3, a Baggio.

 

Le pareti esterne del comitato elettorale di Pietro Tatarella, ventisettenne candidato al Consiglio comunale di Milano e coordinatore cittadino della Giovane Italia (movimento giovanile del Popolo della Libertà), sono state imbrattate con scritte minatorie e simboli anarchici.

 

 

 

 

Ignoti, infatti, hanno tracciato in lettere cubitali gialle “Baggio ti ripudia” e “Okkio”.

 

E’ stato lo stesso Tatarella a scoprire l’accaduto stamattina  alle 9.30, al momento dell’apertura del proprio ufficio.

 

Subito allertate le Forze dell’Ordine si è recata sul posto una volante della Digos, i cui agenti hanno compiuto i rilievi necessari per risalire ai responsabili del gesto.

 

Tatarella si è quindi recato in Questura per sporgere regolare denuncia per le minacce subìte.

 

Gli Inquirenti stanno attualmente verificando se eventuali telecamere di sorveglianza, istallate in via Cerini e nell’area attigua, abbiano potuto riprendere elementi utili alle indagini.

 

Per ora non si esclude la matrice dei centri sociali.

 

Leggi anche:

Pugni De Corato – ambulante aggredisce vicesindaco in Sant’Alessandro, fuori da un bar

Danni manifestazione centri sociali Milano, 20mila euro il bilancio

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here