Furti tunisini da Lampedusa a Milano, “non volevamo fare del male” ma frantumano i vetri di 4 auto in via Cadolini e rubano tutto ciò che trovano

Protagonisti della vicenda sono due ragazzi tunisini di 21 e 28 anni.

 

I giovani erano sbarcati a Lampedusa il mese scorso e, fuggiti dal centro di prima accoglienza il 15 e il 23 marzo, avevano intenzione di giungere in Francia via Ventimiglia.

 

Durante il viaggio, però, i due hanno lasciato dietro di sé una scia di furti che, a Milano, si sono concretizzati in via Cadolini.

 

Proprio qui i giovani hanno infranto i vetri di 4 auto in sosta rubando tutto quanto di valore trovato al loro interno:

  • iPhone,
  • Playstation,
  • un navigatore satellitare,
  • un paio di occhiali.

 

Intervenuti i Carabinieri i clandestini sono stati arrestati e portati a San Vittore.

 

Mostrandosi dispiaciuti per quanto accaduto, i giovani si sono scusati affermando:«Non volevamo fare del male».

 

Leggi anche:

Clandestini su treno Lambrate, fatti scendere sono stati tutti identificati nonostante fossero senza documenti

11mila detenuti fuggiti dalla Tunisia, De Corato lancia allerta per Milano

Furti linea 70 Milano, arrestati due romeni che avevano derubato 3 passeggeri

Tentativo di fuga e rivolta cie via Corelli, sono arrivati anche alcuni attivisti dei centri sociali

Trans semi nudo tram 14, in mutande e reggiseno è risultato pure che era fortemente positivo alla cocaina e che era già stato fermato 35 volte

 

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here