Occupazione viale Toscana Milano, centri sociali sgomberati da via Botta si infilano in un nuovo stabile ai civici 12 e 14

Solo ieri mattina la Polizia era intervenuta alla piscina di via Botta, occupata dallo scorso 20 febbraio da un gruppo di antagonisti appartenenti ai centri sociali. Come sempre, ciò che ci si aspettava a corollario della (ormai scontata) protesta, con tanto di arrampicamento sui tetti (questa volta attuato da un ex BR di 66 anni), era una nuova oKKupazione a singhiozzo. E così puntualmente è stato.

 

Un gruppo di giovani antagonisti, infatti, ha prontamente approfittato della notte per infilarsi in uno stabile ai civici 12 e 14 di viale Toscana.

 

Per ora all’esterno dell’edificio presidia l’area una ventina di antagonisti. Secondo quanto comunicato, all’interno sono invece presenti almeno due occupanti.

 

Si tratta della quinta occupazione ad opera dello stesso collettivo, già allontanato prima dal Lab Zero di Ripa di Porta Ticinese, poi dalla Bottiglieria Occupata di via Savona, dalla Stamperia Occupata di via Giannone e, ieri mattina, dalla piscina di via Botta.

 

Leggi anche:

Sgombero piscina via Botta, De Corato: La piazzata dell’ex BR Maurizio Ferrari è una farsa, sgombereremo anche gli altri 13 edifici

Occupazione capannone via Olgiati, è il 15esimo edificio pubblico occupato dai centri sociali

Sgombero stabile occupato via Brunetti, antagonisti sul tetto

Corteo centri sociali Milano per sgombero Stamperia via Giannone, fermati i 50 antagonisti diretti in Questura Sgombero stamperia occupata via Giannone 8, in atto da stamattina

Sgombero bottiglieria occupata via Savona, ecco perché era nata e cosa è successo ieri

gomberato edificio occupato via Savona 18, 7 manifestanti sono al momento sul tetto

Sgombero casa occupata via Savona 18, appello della Provincia e petizione dei residenti

Sgombero Lab Zero scontri polizia e manifestanti

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here