Negozi aperti Milano primo maggio 2011, assessore Terzi pronto a firmare deroga: ognuno libero di scegliere se aprire o meno il proprio esercizio

“Sono pronto a firmare la deroga per l’apertura degli esercizi pubblici per il prossimo primo maggio”, ha dichiarato Giovanni Terzi, assessore alle Attività Produttive, Politiche del Lavoro e dell’Occupazione di Milano.

 

“La mia vuole essere una decisione che consente la libertà ad ognuno di scegliere se aprire o meno il proprio pubblico esercizio – ha spiegato l’assessore.Faccio mie le parole del Vicepresidente vicario di Fipe Confcommercio, Aldo Cursano, che ha indicato la necessità di dare risposte concrete in questo periodo di difficile congiuntura economica.

 

“Ringrazio Cursano per le parole di ricordo del significato della parola lavoro: un valore e un obiettivo da raggiungere – ha proseguito l’assessore Terzi. – Lo ringrazio in particolare perché egli considera puerile attaccare gli amministratori attenti all’emergenza lavoro.

 

“Vale per Milano come per le altre città italiane che intendono perseguire questa linea politica basata su un autentico riformismo, al di là delle bandiere e dei colori politici. La Cgil – specifica Terzi, – ancora una volta ha perso l’occasione, il treno, per dimostrare di essere una forza autenticamente riformista e vicina alle reali esigenze del mondo del lavoro.

 

Milano è una delle capitali turistiche italiane – conclude l’assessore – non è accettabile che i turisti trovino tutto chiuso in questa giornata di festa”.

 

Leggi anche:

Droga e alcool per tutti in piazza Castello, 1 maggio 2010 “Siamo tutti responsabili: l’indifferenza è un crimine”

 

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here