Sgombero rom Milano via Esperia, Ardigò, cavalcavia Buccari: dal 2007 sono stati superato i 500 allontanamenti

La Polizia Locale ha smantellato tre baraccopoli e ha allontanato complessivamente circa 35  rom romeni che si erano insediati con 10 tende, ora abbattute.

 

 

 

 

Gli interventi sono stati effettuati:

  • in via Esperia, in un’area chiusa adiacente a una cabina dell’Enel;
  • in  un’area demaniale di via Ardigò;
  • in un’area di proprietà delle Fs nei pressi del cavalcavia Buccari.
  • Amsa e Nuir sono intervenuti per mettere in sicurezza e ripulire le aree.

 

Sono 501 – spiega il vice Sindaco di Milano e assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato – gli sgomberi effettuati dalla Polizia Locale dal 2007 ad oggi. Si è trattato di un’azione capillare e costante per la sicurezza su tutto il territorio cittadino; tale azione ha permesso di ridurre la presenza degli abusivi dell’80% in 4 anni.

 

“Questo è quello che è stata in grado di fare Milano – ha aggiunto De Corato – che ha riparato ai disastri del governo del centrosinistra dopo che, grazie alla decisione di Prodi di accogliere la Romania nella Ue senza predisporre misure per arginare i prevedibili flussi, la città è stata invasa da 10 mila nomadi e, il 40% dei latitanti romeni, come aveva affermato il ministro della giustizia di quel Paese, è arrivato in Italia”.

 

“La politica del centrodestra invece – ha sottolineato il vicesindaco – è chiara. Niente accoglienza ai rom abusivi. E rimpatri coatti dei recidivi nullafacenti non appena il ddl Maroni verrà approvato dal Parlamento.

 

Sfugge invece qual è la ricetta del candidato Pisapia – sottolinea De Corato – che ha pure espresso contrarietà a questi interventi vagheggiando generiche accoglienze fino a strampalate idee come regalare ai rom le case confiscate alla mafia. Illustri ai comitati di quartiere e ai cittadini come intende far fronte al reiterato abusivismo dei rom, che a Roma si è spinto addirittura a occupare la basilica di San Paolo. Dica se chiederà una sanatoria delle migliaia di denunce per violazione dell’articolo 633 del codice penale, se chiederà una grande sanatoria per gli abusi edilizi prossimi e venturi dei nomadi invocando l’abusato ‘stato di necessità’.

 

“In Romania – conclude De Corato – 2 milioni di rom aspettano di sapere se Milano tornerà a essere il Paese di Bengodi grazie a Pisapia”.

 

Leggi anche:

Sgombero rom Milano via del Vascello, Grosio, Barzaghi, Musatti e Cusago, maxi sgombero da 380 nomadi nel weekend pasquale

Abusivi nella scuola via Zama – via Berlese, Cronacamilano è entrata nell’edificio più volte sgomberato e, a quanto sembra, ancora occupato. Le foto

Sgombero rom via Vascello, ruscello usato come toilette a cielo aperto


Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here