Condanna titolari club Pussycat e Dolce Vita, fino a 3 anni e 4 mesi per Maurizio Saccani e Lello Salemi; due anni dati anche a un cameriere e a un direttore di sala

L’arresto era avvenuto a ottobre, nell’ambito dell’inchiesta coordinata dal pm Antonio Sangermano.

 

Le manette erano scattate per i titolari dei night club Pussycat e Dolce Vita, Maurizio Saccani (2 anni e 4 mesi) e Lello Salemi (3 anni e 4 mesi), condannati con l’accusa di aver organizzato un giro di escort di lusso che si prostituiva con facoltosi clienti all’interno dei rispettivi club.

 

Secondo l’accusa, infatti, nei due locali veniva favorita e sfruttata la prostituzione delle “entreneuse” dipendenti a beneficio di una selezionata e facoltosa clientela. I clienti avrebbero pagato infatti tra i 500 e i 600 euro per ogni prestazione sessuale.

 

Nell’ambito della medesima inchiesta sono stati arrestati altri due imputati, condannati a due anni di reclusione:

  • Giorgio A. G., 60enne, cameriere addetto alla sala dello stesso locale;
  • Mario P., 50 anni, direttore di sala

 

Leggi anche:

Prostitute night club Milano, Pussycat via Gonzaga e Dolcevita via Turati sequestrati

Prostitute cinesi prestazioni per 4 euro cad, via Passeroni, arrestata sfruttatrice

Prostituzione a Bustighera, un bordello in una villetta in via Di Vittorio

Arrestato uomo che affittava case alle prostitute e aveva beni non dichiarati per 3 milioni di euro

Massaggiatrici cinesi via Padova offronsi prestazioni sessuali anche a domicilio

Marito pentito segnala centro massaggi via Unione e lo fa chiudere, dentro praticavano massaggi non solo “tradizionali”

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here