Sgomberi rom Milano via Triboniano, Gargano, Daimler, Rizzo, Toscana e Boffalora

La Polizia Locale è intervenuta all’interno di 6 diverse aree per contrastare gli insediamenti abusivi di nomadi. Nel dettaglio:

 

 

 

 

  • Trenta sinti siciliani  con 5 camper e una roulotte sono stati allontanati da via Triboniano;
  • altri 60 nomadi, slavi e italiani, che campeggiavano con 25 veicoli, sono stati allontanati da via Gargano, via Daimler e via Rizzo;
  • allontanati 15 rom romeni che stazionavano in viale Toscana;
  • sgomberati infine altri 6 rom che si erano insediati in una baracca, poi abbattuta, a Cascina Boffalora

 

Azzerare gli irregolari – spiega vicesindaco e assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato – e proseguire nell’alleggerimento di quelli regolari, con la chiusura entro un anno degli insediamenti di via Novara, Negrotto, Bonfadini e Idro: questo è l’obiettivo e la promessa della coalizione a sostegno del Sindaco Letizia Moratti.

 

“Un proposito chiaro e netto che ha portato in 3 anni a diminuire  i nomadi da 10 mila in città a 2200 in tutta la provincia – ha aggiunto il vicesindaco. – Triboniano, infatti, non c’entra nulla con il tema elettorale: il Comune guarda e dà risposte ai problemi dei residenti, non al calendario. Triboniano è stato un problema di sicurezza, come tutti i campi nomadi.  Del resto solo in quell’area, grazie alla Polizia Locale, presente per anni con un presidio  fisso, tutti i giorni, 24 ore su 24 ore, sono stati denunciati o arrestati 88 soggetti per diverse reati, 244 costruzioni  edificate abusivamente sono state abbattute e più di 800 i rom non autorizzati allontanati”.

 

“Mentre il centrodestra è impegnato a restituire la legalità e la sicurezza nei quartieri – sottolinea De Corato – Pisapia che fa? Dice che i rom abusivi non sono un problema della città. Perché dopo non avere scritto un rigo sulla questione nel proprio programma, ieri, incalzato dal gruppo del Pdl a rispondere a 10 domande che interessano i cittadini, in risposta alla questione ha detto che i rom ‘non sono inerenti a Milano’. Dunque una risposta alle periferie Pisapia indirettamente l’ha già data: chissenefrega, arrangiatevi. Bel modo di assumersi le responsabilità per uno che vuole fare il sindaco e che invece si comporta come Ponzio Pilato. Con lui Milano si riempirebbe di baraccopoli e sarebbe un’immensa favela”.

 

Leggi anche:

Sgombero campo nomadi Triboniano Milano, l’area è stata definitivamente liberata

Sgombero rom Milano via Pecetta, Cusago e Zama, recuperati 70 chili di rame rubati dalla stazione ferroviaria

Sgombero rom via Toledo, Rogoredo, smantellata baraccopoli costruita su 300 kg di amianto

 

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here