Scritte centri sociali piazza Duomo Milano, imbrattato sagrato e monumento Vittorio Emanuele, foto

La Polizia Locale ha rilevato la scritta contro gli sgomberi “Lo stato occupa la Libia e sgombera una piscina” apparsa in 3 diversi punti di piazza del Duomo: sul sagrato, sul basamento del monumento a Vittorio Emanuele II e in un punto a lato della piazza.

 

Per tale atto è stata inoltrata denuncia alla Magistratura ed è stata informata la Questura.

 

Al fine di risalire al responsabili, inoltre, i vigili visioneranno anche i filmati delle telecamere comunali

 

Nel frattempo, le scritte sono già state ripulite dal personale preposto.

 

“Questi imbrattamenti – spiega il vicesindaco e assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato – dimostrano che i centri sociali non hanno il minimo rispetto per un luogo-simbolo della cristianità e della città. I no global che avevano occupato la piscina di via Carlo Botta sono poi gli stessi che sotto la denominazione di Bottiglieria occupata avevano occupato uno stabile privato di via Savona. Oggi un  maxi blitz operato dalla Digos, a Firenze, ha fatto scattare 56 denunce e 22 arresti di anarchici responsabili di disordini tra cui  quelli del 1° maggio a Milano. Violenze perpetrate grazie alla collaborazione, guarda caso, proprio della Bottiglieria occupata con cui gli antagonisti erano in contatto. A dimostrazione che c’è un’area eversiva interconnessa”.

 

Pisapia – aggiunge De Corato – che è sostenuto da un cartello massimalista che comprende i centri sociali, e non è un caso che il pluricondannato capo del Leoncavallo Daniele Farina lo sostenga nella campagna elettorale, continua a tacere sulle violenze dei no global.

 

Gli rinnovo pertanto – conclude De Corato – una delle dieci domande cui finora non ha ancora risposto: ‘Il rispetto della legalità è uno dei punti del suo programma (pagina 23), vale anche per le occupazioni abusive di stabili privati e pubblici da parte dei centri sociali?”

 

Leggi anche:

Ricovero 4 ragazzi Leoncavallo per cocktail di cannabis alla Festa della Semina, ad Halloween sempre al Leoncavallo era morto per droga un 17enne

Danni manifestazione centri sociali Milano, 20mila euro il bilancio

Sgombero piscina via Botta Milano, sul tetto l’antagonista Paolo Maurizio Ferrari; i centri sociali occupavano abusivamente l’edificio dal 20 febbraio

Corteo May Day Parade 2011, oltre 50mila euro di danni tra vetrine sfasciate, imbrattamenti selvaggi, gli immancabili lanci di uova e la distribuzione di bamboline woodoo


Di Redazione

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here