Ragazzina tredicenne palpeggiata al seno Stazione Centrale Milano, arrestato clandestino con precedenti per spaccio, furti, resistenza, già espulso due volte dall’Italia

L’irregolare, H.A., si trovava in piazza Luigi di Savoia con un gruppo di connazionali quando ha visto passeggiare con la madre una ragazzina ecuadoriana di 13 anni.

 

Non appena la minore ha incrociato l’extracomunitario, è stata palpeggiata al seno. La giovane ha reagito allontanando da sé la mano dell’egiziano mentre la madre ha chiamato due agenti della Polizia Locale che stavano effettuando controlli in zona.

 

I vigili hanno individuato il nordafricano che nel frattempo di era allontanato e per lui sono così scattate le manette.

 

Da accertamenti si è scoperto che aveva precedenti per spaccio, furti, resistenza, ed era già stato espulso due volte dall’Italia.

 

“L’operazione dimostra che la Stazione Centrale oggi è più sicura – sottolinea il vicesindaco e assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato. – Grazie infatti a un maggior controllo dell’area la Centrale non è più zona franca. Il che attesta l’utilità del servizio ‘Polizia e pulizia’ della Polizia locale attivato a contrasto del degrado causato da assembramenti e bivacchi soprattutto di extracomunitari, rom, ubriachi, senza fissa dimora e tossicodipendenti. E che proseguirà nei prossimi giorni con attenzione in più di 10 aree oggetto di degrado. Un servizio importante anche per la sicurezza come attesta il maxicontrollo dell’altro giorno quando, tra ben 120 persone allontanate, c’era anche un ricercato tunisino che è stato arrestato”.

 

“Questi sono i risultati della Corte di Giustizia europea che  ha abolito la detenzione dei clandestini – ha aggiunto De Corato. – Soggetti che non possono essere arrestati, e se ne vanno così in giro a bivaccare ovunque o peggio delinquere, come in questo caso. Maroni faccia presto a intervenire, come ha promesso, e rimetta mano al ‘pacchetto’ sicurezza per effettuare espulsioni immediate. E se Pisapia, che ha proposto di chiudere i Cie, vorrebbe dunque una Milano piena di clandestini, noi invece li vogliamo mandare via”.

 

“L’arresto dell’egiziano – aggiunge De Corato – conferma che a Milano 9  violentatori  su 10 finiscono in manette, come ha affermato il prefetto Gian Valerio Lombardi. E che grazie alle sinergie attivate tra Comune, Polizia Locale, Prefettura, Questura, Arma dei Carabinieri e ministero della Difesa attraverso le pattuglie miste dei militari, gli episodi ‘da strada’ sono calati del 80% in 4 anni.

 

Leggi anche:

13enne molestata da parrucchiere cinese 35enne via Padova

Pedofilo centro fitness, potrebbe reiterare il reato il 63enne accusato di aver stuprato un 15enne, e resta in carcere

Processo per maestro kung fu, ha abusato per 12 anni dei suoi piccoli alunni

Zio pedofilo – abusava delle nipotine a Natale e Pasqua, condanna di 2 anni per il 52enne

Professore di pallavolo abusa di bambine negli spogliatoi, arrestato 53enne

 

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here