Pisapia in vantaggio a Milano in base al 16% delle sezioni scrutinate, dettagli

Dopo gli instant e gli exit poll ecco che iniziano ad arrivare i primi dati certi circa le operazioni di scrutinamento. Siamo ancora lontani dai risultati definitivi, tuttavia si può già farsi un’idea di quali saranno gli scenari possibili:




CANDIDATO

VOTI

%

LISTA

VOTI

%


 

 

Pisapia Giuliano




45.016




48,55

Partito Democratico

Sinistra Ecologia Libertà

Milano Civica

Rifondazione Comunista

Di Pietro Idv

Lista Pannella – Bonino

Verdi Ecologisti

Milly Moratti per Pisapia

24.397

3.927

3.158

2.782

2.393

1.304

1.257

1.075

28,88

4,64

3,73

3,29

2,83

1,54

1,48

1,27


 

 

 

 

Moratti Letizia






38.153






41,14

Popolo della Libertà

Lega Nord

Milano al Centro

Io Amo Milano

Progetto Milano Migliore

Pensioni e Lavoro

La Destra

Unione Italiana

Nuovo PSI

Giovani per l’Expo

I Popolari di Italia Domani

Alleanza di Centro

24.120

7.875

2.055

521

373

303

280

227

164

156

99

72

28,55

9,32

2,43

0,61

0,44

0,35

0,33

0,26

0,19

0,18

0,11

0,08

Palmeri Manfredi

4.870

5,25

Nuovo Polo per Milano

Unione di Centro

2.092

1.534

2,47

1,81

Calise Mattia

3.066

3,30

Movimento 5 Stelle

2.397

3,47

Pagliarini Giancarlo

598

0,64

Lega Padana Lombardia

Lista Civica per il Federalismo

302

151

0,35

0,17

De Albertis Carla

368

0,39

La Tua Milano

297

0,35

Mantovani Marco

321

0,34

Forza Nuova

317

0,37

Fatuzzo Elisabetta

242

0,26

Partito Pensionati

224

0,26

Montuori Fabrizio

73

0,07

Partito Comunista dei Lavoratori

69

0,08


BALLOTTAGGIO SICURO – Le 202 sezioni scrutinate sembrano dare il primo verdetto: a Milano ci sarà il ballottaggio. Sembra difficile che la lista di uno dei due candidati principali possa ottenere la maggioranza.


PISAPIA IN VANTAGGIO – Come apparso nelle prime proiezioni, anche le operazioni di scrutinamento danno Giuliano Pisapia in vantaggio con oltre il 48,5% di voti a favore; la Moratti segue ferma al 41,15%.

  • Al ballottaggio saranno decisivi i voti del grillino Calise e del terzo polo di Palmeri.


SFIDA PRIMO PARTITO – Partito Democratico e Popolo delle Libertà si stanno giocando anche lo scettro di primo partita:

  • Al momento è in vantaggio il primo con il 28,88% di voti a favore, contro i 28,55% del secondo.
  • In ogni caso il primo partito è rappresentato dai non votanti: ben il 32% degli aventi diritto.

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here