Evasione fiscale Dolce e Gabbana Milano, caso arriva in Cassazione

Non si è ancora placata la bufera sulle vicende fiscali degli stilisti Domenico Dolce e Stefano Gabbana.

 

Lo scorso 1 aprile era stata promulgata dal gup Simone Luerti la sentenza di proscioglimento nei confronti dei due, accusati assieme ad altri 5 manager del gruppo di truffa ai danni dello Stato per una presunta evasione fiscale del valore di circa un miliardo di euro

 

La sentenza è stata ora impugnata per Cassazione dalla PM Laura Pedio. Secondo la PM, infatti, che ha presentato ricorso alla Suprema Corte, Luerti non avrebbe operato una valutazione corretta del valore dei marchi venduti a una società lussemburghese utilizzata per evitare di pagare le tasse italiane sui profitti derivanti dall’utilizzo dei marchi.

 

Leggi anche:

Truffa fondi Comunità europea per 50 milioni di euro, indagate 23 persone e coinvolti 3 enti; in atto in questo momento le notifiche ai responsabili

Maxioperazione finanza, evasione per 200 milioni di euro tra Lamborghini, Ferrari e ville extralusso

Guardia di Finanza Milano, fatture false per 500 milioni di euro, arrestate 13 persone e smantellata frode fiscale basata su società di comodo

Maxi evasione scoperta da Guardia di Finanza di Milano, oltre 200 milioni di euro evasi da società di commercio di prodotti informatici ed elettronici


di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here