Arresto rapinatore farmacie Milano, forse responsabile di colpi in viale Regina Giovanna e in altre 46 farmacie

Gli ultimi colpi risalgono a due giorni fa, quando il rapinatore ha saccheggiato prima in una farmacia di Segrate e poi una di Pioltello. E per lui, questa volta, qualcosa non è andata bene.

 

La notifica della rapina, infatti, è stata fatta dai Carabinieri alla Polizia, che da parecchi giorni stava svolgendo le indagini per risalire al responsabile di una serie di rapine in farmacia effettuate soprattutto ai danni dell’esercizio di viale Regina Giovanna, costantemente depredata nelle ultime settimane.

 

A questo punto, analizzando tutti gli elementi già raccolti e comparandoli con quelli appena forniti dai Carabinieri utilizzando il software “key crime”, gli agenti sono riusciti a risalire all’identità del rapinatore.

 

Secondo quanto emerso, infatti, il responsabile degli atti è Pasquale M., 42 anni, tossicodipendente, incensurato, residente a Brescia.

 

L’operazione di arresto è scattate immediatamente, e gli agenti hanno bloccato l’uomo in zona Ponte Lambro.

 

Secondo quanto comunicato, al momento dell’arresto Pasquale M. stava appunto “rincasando” nelle due abitazioni che utilizzava come basi di appoggio a Milano; addosso all’uomo i poliziotti hanno rinvenuto:

  • la pistola giocattolo appena utilizzata per minacciare i dipendenti delle farmacie;
  • 2 grammi di eroina,
  • numerosi attrezzi per lo scasso all’interno di un borsone;
  • due caschi con i quali si copriva il volto durante i colpi;
  • 1.100 euro in contanti, verosimilmente la refurtiva.

 

Il malvivente, sospettato di aver compiuto 46 rapine in 4 mesi, è stato quindi arrestato per rapina aggravata continuata.

 

Leggi anche:

Rapina farmacia viale Regina Giovanna Milano, oramai è diventata un bancomat per malviventi

Rapina farmacia viale Regina Giovanna, è la quinta in un mese

Rapina farmacia via Pezzotti Milano, ieri tre farmacie sono state rapinate in mezz’ora

Rapina farmacia via Porpora e via Pacini Milano, due colpi in mezz’ora ad opera dello stesso ladro

 

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here