Truffa Milano società leasing e assicurative, 50 milioni di euro e 140 macchine per il movimento terra

Il Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Milano, nell’ambito di un’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica ha eseguito, nelle province di Milano, Varese e Piacenza, quattro ordinanze di custodia cautelare, di cui due in carcere e due ai domiciliari.

 

Le indagini hanno consentito di smantellare un’organizzazione criminale dedita alle truffe ai danni di primarie imprese operanti nel settore del leasing e nei confronti di alcune compagnie assicurative.

 

Le notifiche sono state eseguite nei confronti dei membri di un’associazione per delinquere accusati a vario titolo di:

  • truffa aggravata,
  • simulazione di reato,
  • impiego di beni di provenienza illecita,
  • falsità in atti.

 

In particolare, i membri ed i promotori del sodalizio criminale, tramite la gestione diretta e indiretta di 35 società operanti nel settore della compravendita e noleggio di macchine per movimento terra, nonché dell’edilizia, hanno fraudolentemente tratto in inganno dieci importanti società di leasing e cinque imprese di assicurazione per un valore di oltre 50 milioni di euro.

 

Secondo quanto comunicato dalla Guardia di Finanza, la banda aveva posto in essere un articolato “apparato criminoso”, attuato grazie ad una notevole capacità organizzativa e ad una approfondita conoscenza dei meccanismi civilistici e finanziari connessi alla conclusione di contratti di leasing, che gli ha anche permesso di appropriarsi di 140 macchine per movimento terra.

 

Leggi anche:

Truffa Edoardo Costa, l’attore di Vivere indagato per frode da 570mila euro ai danni dei bambini del terzo mondo

Evasione fiscale Dolce e Gabbana Milano, caso arriva in Cassazione

Truffa fondi Comunità europea per 50 milioni di euro, indagate 23 persone e coinvolti 3 enti; in atto in questo momento le notifiche ai responsabili

Evasione olio lubrificante, traffico di oltre 1 milione e mezzo di chili

 

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here