Giunta comunale Milano Pisapia, elenco nomi certi e ipotesi per vicesindaco con candidato del PD, dei cattolici e non, e assessorati

“Sulla giunta stiamo lavorando molto in armonia ma poi le scelte finali le farò io, perché questo mi ha chiesto la città e questo mi sta chiedendo ancora la maggioranza dei milanesi”, ha detto il sindaco Giuliano Pisapia a margine delle celebrazioni in piazza Duomo per il 197esimo anniversario della Fondazione dell’Arma dei Carabinieri, riguardo alla formazione della nuova giunta. Riguardo ai tempi “Io spero di dare risposte positive in tempi estremamente brevi”, ha aggiunto Pisapia: “Entro fine settimana credo proprio che ci sarà il nuovo governo della città che chiaramente presenterò al consiglio comunale e alla stampa”.

 

I NOMI PRATICAMENTE CERTI – I candidati che sembrerebbero avere un posto certo in Giunta sono:

  • Bruno Tabacci, terzo polo, si occuperà del bilancio;
  • Maurizio Baruffi: capo di gabinetto del nuovo sindaco;
  • Franco D’Alfonso, area riformista-socialista;
  • Cristina Tajani, del centro studi della Camera del Lavoro.
  • Davide Corritore, già consigliere del PD, potrebbe diventare direttore generale.

 

IL PROBLMEA DEL VICESINDACO, IL PD VUOLE BOERI, PISAPIA AVEVA PROMESSO UNA DONNA, E SPUNTANO I VERTICI DELLA CSA DELLA CARITA’ – Ancora tutta da districare la questione del vicesindaco:

  • Il PD, infatti, chiede che il braccio destro del primo cittadino sia Stefano Boeri, eletto con 13 mila preferenze.
  • Era invece stato Pisapia in prima persona a dichiarare che avrebbe scelto, come suo vice, una donna.
  • Un compromesso possibile potrebbe essere quello di attribuire a Boeri l’assessorato alle Infrastrutture, Lavori pubblici, Demanio e Casa, lasciando in rosa la posizione di vicesindaco.
  • Tra le candidate all’ambito ruolo non mancano anche nomi di area cattolica quali la presidente della Casa della Carità, Maria Grazia Guida, e l’europarlamentare Patrizia Toia.
  • Un’altra possibile candidata sarebbe infine la senatrice Marilena Adamo, già nella giunta del sindaco Gian Paolo Pillitteri.

 

L’ASSESSORATO ALLA CULTURA – Per l’assessorato alla Cultura, presieduto durante l’Amministrazione Moratti dall’attivissimo Massimiliano Finazzer Flory, vedrebbe come probabile candidato Pierfrancesco Majorino, sempre del PD.

 

L’ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI – Per occuparsi di politiche sociali, ruolo fino adesso ricoperto dall’ex assessore Mariolina Moioli, la Margherita ha indicato Marco Granelli:

  • consigliere comunale uscente
  • presidente di Ciessevi
  • Ad occuparsi di educazione potrebbe essere Daniela Benelli, eletta nelle file di Sel e già assessore in Provincia.

 

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE – Per tale ruolo i nomi ventilati sono quelli di:

  • Basilio Rizzo, Federazione della Sinistra.
  • Andrea Fanzago, consigliere e vicepresidente uscente.

 

Leggi anche:

Consiglieri comunali eletti Milano 2011, elenco consiglieri già sicuri indipendentemente dal ballottaggio, chi ce l’ha fatta e chi no


Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here