Chirurgo estetico ricattato Milano e Verbania, ultimo escamotage delle maniache del bisturi per non pagare gli interventi ottenuti

Gli interventi si chirurgia estetica sono come le ciliegie: una volta iniziato il primo, uno tira l’altro. Ma a differenza di qualche chilo di frutta, il conto che poi ci si ritrova da pagare raggiunge velocemente svariati milioni di euro. E se prima il desiderio massimo era avere un seno o un naso nuovi, una volta conclusisi gli interventi, l’ossessione diventa una sola: non pagare la fattura presentata dal chirurgo. Passando anche dalla via del ricatto.

 

Tutto questo, purtroppo, è accaduto a un chirurgo estetico di 38 anni, Andrea Bianco, medico con studio a Milano e Verbania: il giovane dottore, esasperato dai ricatti subiti da 3 pazienti, si è infine rivolto alle Autorità preposte per sporgere altrettante denunce per il reato di tentata estorsione.

 

Secondo quanto emerso, il medico ha sostenuto la “pretestuosità, l’intento intimidatorio e l’ingiustizia della minaccia” subìta, e «l’odiosità e l’insidiosità” del comportamento delle sue pazienti, che sfruttano il suo «naturale timore (…) di veder danneggiata la propria professionalità, il proprio nome e la propria immagine» per venire sollevate dal dovere di pagare il conto delle prestazioni ottenute, alcune risalenti addirittura al 2004.

 

Assistito dall’avvocato Francesca Rena, Bianco ha allegato alle denunce i nomi di svariati testimoni circa la sua diligenza e sulla soddisfazione dimostrata dalle pazienti dopo ogni intervento e, in base agli atti depositati, è stata aperta un’inchiesta.

 

Ora la giustizia farà il proprio corso e, per la pazienti coinvolte, la riflessione potrebbe essere una: la minaccia non ti fa bella!

 

Leggi anche:

Aumentare il seno con la birra dei miracoli

 

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here