Beatificazione piazza Duomo Milano, in migliaia per don Serafino Morazzone, suor Enrichetta Alfieri e padre Clemente Vismara

Migliaia di fedeli hanno assistito ieri mattina, in Piazza Duomo, alla cerimonia di beatificazione di don Serafino Morazzone, parroco di Chiuso nel lecchese, suor Enrichetta Alfieri “angelo” del carcere di San Vittore e padre Clemente Vismara, per 65 anni missionario in Birmania.

 

“Non è trascorso molto tempo dal giorno in cui abbiamo avuto la gioia di elevare all’onore degli altari don Carlo Gnocchi – ha ricordato l’arcivescovo Dionigi Tettamanzi durante l’omelia – ed eccoci ancora riuniti in questa piazza Duomo per una triplice beatificazione”.

 

Nelle prime file, tra gli altri, il presidente della provincia Guido Podestà, Daniela Zuccoli, moglie di Mike Bongiorno che, imprigionato nel 1944 dai nazisti, venne aiutato in carcere da suor Enrichetta, e il sindaco Giuliano Pisapia.

 

“E’ un’emozione forte essere qui, non ci ero più stata dal funerale di Mike – ha detto la moglie del presentatore – ma quella di oggi è una bella cosa, è come essere vicino a Mike che ha fatto quello che ha potuto per questo risultato”.

 

Al termine della cerimonia si è svolto il collegamento, attraverso il maxischermo, con Roma, per l’Angelus durante il quale Papa Benedetto XVI ha ricordato le beatificazioni di oggi a Milano e le due di ieri ad Amburgo.

 

Lodiamo il Signore – ha detto il Santo Padre – per questi luminosi testimoni del Vangelo”.

 

“Suor Enrichetta Alfieri, don Serafino Morazzone e padre Clemente Vismara sono tre modelli per tutti” ha commentato il Sindaco Giuliano Pisapia all’indomani del Gay Pride dove, a dispetto di quanto aspettato dalla comunità Lgbt (lesbiche, gay, bisessuali e transessuali), il Primo Cittadino non è intervenuto a causa di ‘impegni fuori città’.

 

“Un pensiero particolare va alla figura di suor Enrichetta, per il suo impegno a favore dei carcerati e del loro reinserimento, – ha concluso il sindaco –Il suo esempio mi accompagna da quando ho iniziato ad occuparmi di Giustizia e mi affiancherà ora durante il mio mandato di Sindaco di Milano”.

 

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here