Autopsia fratelli uccisi Milano, oggi l’esame sui corpi di Ilaria e Gianluca Palummieri

A una settimana esatta dal ritrovamento dei corpi dei fratelli Gianluca e Ilaria Palummieri, si svolgeranno oggi le autopsie sui corpi delle due vittime.

 

Molte, infatti, le incertezze ancora da confermare così come emerse dai racconti confusi di Riccardo Bianchi, ex fidanzato di Ilaria e amico di Gianluca.

 

In base agli esami autoptici verranno infatti ricostruiti le dinamiche e gli orari dell’efferato delitto, peraltro comunque già abbastanza chiaro per gli Inquirenti.

 

Bianchi, infatti, si sarebbe dimostrato comunque collaborativo con la Polizia, e dagli interrogatori cui il giovane è stato sottoposto, sia davanti al PM che conduce le indagini che al GIP che ne ha convalidato l’arresto, è emerso che:

 

L’OMICIDIO DI GIANLUCA

  • Secondo quanto ricostruito dagli agenti della Omicidi della Polizia di Stato, Bianchi, in un racconto molto confuso e ancora da approfondire, avrebbe confessato di aver  ucciso il ventenne Gianluca Palummieri nella notte tra mercoledì e giovedì scorso, al termine di una serata ‘alcolica’ trascorsa sui Navigli.
  • Il 20enne sarebbe stato ucciso tra via Colombo e via Roma a Cesano Boscone, dopo che i due avevano abbandonato i Navigli a bordo della Fiat Panda di Bianchi.
  • Dopo aver ucciso l’amico, Bianchi ne avrebbe nascosto il cadavere nella propria auto.

 

L’OMICIDIO DI ILARIA

  • La ragazza, invece, sarebbe stata uccisa nell’appartamento di via Gozzoli 160, dove risiedeva con il fratello, tra le 17 e le 18 di giovedì.
  • Il giovane avrebbe legato la ex, picchiandola e abusandone più volte, fino a soffocarla con un sacchetto dopo averle confessato di aver ferito a morte con una ventina di coltellate il fratello.

 

LA RICOSTRUZIONE DELLE ULTIME 36 ORE

  • La ricostruzione delle ultime 36 ore, secondo gli inquirenti, è molto lacunosa e necessita di approfondimenti, anche se Riccardo Bianchi si è assunto la responsabilità di entrambi i delitti, sostenendo di aver agito da solo.
  • Dopo aver ucciso il 20enne e soffocato la ex, ha atteso la sera prima di avvolgere il cadavere di Gianluca, rimasto in auto, e guidare fino a Rho, dove è stato poi ritrovato il corpo.
  • Solo allora è rientrato a casa dai genitori, in via Marchesi, iniziando a farfugliare di “aver fatto qualcosa di terribile a Ilaria”.
  • Sono stati gli stessi genitori a invitarlo, questa notte alle due, ad andare al Commissariato di Bonola

 

Leggi anche:

Movente omicidio Milano fratelli Palummieri, Riccardo ha ucciso Gianluca perché non lo aiutava a riconquistare Ilaria

Omicidio Milano, carcere convalidato per Riccardo ma non si esclude ancora l’esistenza di un complice, si attende la prova del dna

Movente omicidio fratelli Milano, forse premeditazione nell’omicidio di Gianluca e Ilaria Palummieri

Fratelli uccisi Milano, confessione del fidanzato: Sono stato io ma non so perché, ecco cos’è successo

Confessione fidanzato ragazza morta Milano via Gozzoli, Ilaria Palmeri e fratello forse uccisi durante un gioco erotico tra droga e alcol

Ragazza morta Milano, in via Gozzoli 160 trovata 21enne priva di vita adagiata sul letto, interrogato il ragazzo


Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here