Paziente morta ospedale Milano, San Carlo deve risarcire figlia di 86enne caduta dal letto e deceduta per 159mila euro

La vicenda è accaduta all’ospedale San Carlo Borromeo di Milano.

 

In uno dei suoi reparti era stata ricoverata per una polmonite la signora Amorina Moretti, una signora della veneranda età di 86 anni.

 

Al centro della vicenda la circostanza del tragico decesso della paziente che, alzatasi dal letto per spegnere la luce, era caduta picchiando la testa: la ferita riportata, infatti, si rivelò purtroppo letale.

 

Dopo un iter processuale articolato, la vicenda si chiude con l’accordato risarcimento alla figlia della 86enne, la signora Annamaria Basoli che, a seguito del tragico evento, aveva fatto istanza presso la quinta sezione del Tribunale civile di Milano.

 

Valutata la fattispecie il collegio giudicante ha stabilito sussistere un difetto nell’assistenza della paziente, riconoscendo alla figlia il risarcimento di 159mila euro oltre agli interessi sulla somma e alla rivalutazione monetaria.

 

Leggi anche:

Medici chirurghi indagati Ospedale di Bollate, 80enne cade dal letto, si ustiona contro calorifero e nessuno se ne accorge. Due mesi dopo muore

Le operano uno zigomo e diventa cieca da un occhio

Morto neonato durante parto cesareo all’ospedale San Paolo di Milano


di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here