Sequestro abbigliamento contraffatto Guardia di Finanza Ponte Chiasso, smantellata organizzazione con oltre 25mila capi contraffatti e realizzati con sostanze cancerogene

Le indagini, durate 18 mesi, sono state portate avanti dai militari delle fiamme Gialle del Gruppo Ponte Chiasso attraverso pedinamenti, appostamenti, intercettazioni e uso di sofisticate attrezzature tecnologiche.


L’ORGANIZZAZIONE – Secondo quanto ricostruito l’organizzazione, con base a Como, era finalizzata alla produzione, ricettazione e commercializzazione di abbigliamento e calzature recanti il marchio contraffatto delle più note griffe della moda internazionali..

 

LA NASCITA DELLE INDAGINI, NEL 2009 – Le indagini, coordinata dalla Procura della Repubblica comasca, erano scattate nel novembre del 2009 contestualmente al sequestro di un furgone intercettato a Rovellasca (Como), entro il quale erano stati trovati oltre 1000 capi di abbigliamento e 234 paia di scarpe, tutti con marchio falso ed in pronta consegna sulla piazza cittadina.

 

I 18 MESI DI ATTIVITA’ INVESTIGATIVE – Le indagini si sono sviluppate quindi per i successivi 18 mesi, individuando tutte le persone sistematicamente coinvolte nella “filiera del falso”; dai consumatori finali, infatti, i militari sono risaliti a:

  • imprese produttrici,
  • artigiani ricamatori,
  • produttori,
  • distributori.

 

18 SEQUESTRI ESEGUITI, PER OLTRE 25MILA CAPI CONTRAFFATTI – L’operazione, sviluppatasi su vasta parte del territorio nazionale (Lombardia, Emilia Romagna, Piemonte e Campania), ha portato ad eseguire:

  • 18 sequestri in flagranza di capi di abbigliamento, calzature ed accessori, per complessivi 25.000 articoli contraffatti.
  • Tali articoli avrebbero arrecato un danno alle griffe originali pari a 1,6 milioni di euro.

 

LE PERSONE INDAGATE – I soggetti complessivamente indagati sono 44, di cui 28 stabilmente residenti nel comasco.

 

LE SOSTANZE NOCIVE E POTENZIALMENTE CANCEROGENE CON LE QUALI ERANO REALIZZATI I FALSI

  • Tramite 118 perizie tecniche e specifiche prove di laboratorio, sono stati anche individuati componenti chimici altamente nocivi, utilizzati per la colorazione dei tessuti (coloranti a base azoica-azocoloranti).
  • Si tratta di coloranti che possono rilasciare ammine aromatiche espressamente vietate dalla legislazione europea e nazionale, perché riconosciute altamente dannose per la salute e potenzialmente cancerogene.
  • In alcuni dei capi sequestrati è stata rilevata la presenza di tali sostanze in concentrazioni addirittura superiori di 33 volte ai limiti di Legge.

 

Leggi anche:

Prodotti falsi Milan per festa Scudetto, sequestro Guardia di finanza Desio di oltre 25mila gadget con marchi e colori della società falsi

Sequestro 28mila paia scarpe Nike Novate Milanese, coinvolte 7 persone che avrebbero smerciato i falsi a Milano e provincia

Sequestro falsi iPod Milano, quasi 6mila lettori Mp3 provenienti dalla Cina identici al modello di Apple

Maxisequestro Guardia Finanza capi contraffatti Sesto San Giovanni, scoperti 80mila capi e accessori taroccati


Di Redazione

1 COMMENTO

  1. I like the helpful info you provide in your articles. I’ll bookmark your blog and check again here frequently. I’m quite sure I’ll learn plenty of new stuff right here! Best of luck for the next!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here