Condanne ultrà Milan gruppo I Guerrieri, Pm di Milano chiede fino a 5 anni di carcere per associazione per delinquere finalizzata alla tentata estorsione, minacce e violenza ai danni della società Rossonera

Il presunto ricatto messo in luce dall’impianto accusatorio emerso dalle indagini coordinate dal PM di Milano Luca Poniz è di massima gravità.

 

IL PIANO DIABOLICO – Finiti sotto indagine 7 ultrà del Milan appartenenti al gruppo dei “Guerrieri” che, al fine di appropriarsi del mercato del “tifo organizzato” trasformando la Curva Sud di San Siro in una “zona franca dove realizzare traffici illeciti di vario tipo”, avrebbero iniziato a ricattare la società rossonera con ogni genere di minaccia.

 

LE MINACCE – Tra le intimidazioni usate:

  • l’organizzazione di disordini allo Stadio;
  • il lancio di fumogeni in campo, atto di massima gravità che avrebbe provocato sia una salatissima multa per la società, sia la probabile squalifica di San Siro.

 

LE CONDANNE CHIESTE DAL PM – Ora le menti del piano sono state arrestate con l’accusa di associazione a delinquere finalizzata alla tentata estorsione. E le manette sono scattate per 7 imputati tra i quali, le pene maggiori chieste dal PM sono di:

  • 5 anni di reclusione in carcere per Giancarlo Lombardi,
  • 5 anni di reclusione in carcere anche per Mario Diana e Claudio Tieri,
  • 4 e mezzo per Federico «Pablo» Ziguerenke.

 

IN ATTESA DI SENTENZA – La sentenza verrà emessa tra circa 7 giorni dalla Sesta sezione penale del Tribunale di Milano.

 

Leggi anche:

Condannato truffatore online denunciato 84 volte, la sua specialità era vendere biglietti falsi attraverso un finto sito del Milan

Prodotti falsi Milan per festa Scudetto, sequestro Guardia di finanza Desio di oltre 25mila gadget con marchi e colori della società falsi

Danneggiamento Montagna di Sale Paladino Milano e assalto volante Polizia piazza Meda, festeggiamento alternativo per alcuni tifosi del Milan


Di Redazione

 

Fonte foto internet

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here