Aumento Irpef Milano, ancora nulla di fatto dopo la maratona di 15 ore di assemblea, notte compresa

Ancora nulla di ufficiale per l’aumento Irpef, ombra oscura che grava non solo sui cittadini ma, per ora, in primis per i consiglieri del Comune Pisapia.

 

Dopo il Pinocchio di arancione vestito e posato sulla sedia del sindaco Pisapia, e la mega maratona di 15 ore di assemblea iniziata ieri e conclusasi stamattina, infatti, la decisione non è ancora arrivata e, al vaglio, rimangono ancora una 70ina gli emendamenti al provvedimento ritenuti validi e quindi tutti da valutare.

 

Di certo, per ora, è l’apertura dell’assessore al Bilancio Bruno Tabacci alla richiesta di innalzare la soglia di redditi esclusi dall’aumento dal 26mila a 33.500 euro lordi annui.

 

«Con questa esenzione – ha sottolineato Tabacci – bisogna ridurre le spese di 6,4 milioni. Questa è la soglia oltre la quale la giunta non può andare, se no non ci sarebbe il provvedimento».

 

Tra le proteste, oltre a Sel e Idv che hanno chiesto l’innalzamento ad “almeno” 40mila euro, la proposta del radicale Marco Cappato, che ha esortato il Comune a riscuotere tutte le multe comminate ai partiti per affissioni abusive durante, soprattutto, le recenti elezioni amministrative.

 

Leggi anche:

Protesta aumento Irpef Milano, manifestazione venerdì fuori dall’aula di Palazzo Marino

Aumento Atm e tasse Milano, da settembre il biglietto costerà 1,50 euro ma gli aumenti inizieranno il 1 agosto per le tratte extraurbane; l’Irpef porterà una spesa media di 60 euro in più; in arrivo anche l’aumento della tassa sui rifiuti e l’introduzione di quella di soggiorno

Tassa di soggiorno Milano, Comune presenta proposta su balzello da 1 a 5 euro al giorno per i turisti in visita a Milano

Contributi Leoncavallo da Comune Milano, l’assessore alla Sicurezza Granelli: “Valorizzare la positività di questo luogo che in futuro potrebbe anche ricevere contributi per determinati progetti”

Cantiere viale Abruzzi dal 22 agosto, si elimineranno 1000 posti auto e i lavori dureranno 2 anni, residenti e commercianti sono pronti alla guerra

Piazza Lavater Milano, Comune promette ma ancora niente stop ai lavori, il neo-assessore: Nessuna decisione affrettata, vogliamo evitare costosi risarcimenti ai costruttori

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here