Tentato suicidio Cerro Maggiore, uomo ingerisce due scatole di farmaci dopo una lite con la moglie e si mette alla guida della propria auto

E’ successo ieri pomeriggio a Cerro Maggiore (Mi).

 

Secondo quanto ricostruito V.P., 60 anni, si è allontanato da casa dopo un diverbio avuto con la moglie.

 

Prima di uscire, l’uomo ha ingerito ben due scatole contenenti farmaci per la cardiopatia da cui è affetto.

 

Immediato l’allarme della moglie al 112.

 

L’operatore della Centrale Operativa, fortunatamente, è riuscito a localizzare il cellulare dell’uomo nella zona boschiva prossima al cimitero di Cerro Maggiore.

 

Lì lo hanno rintracciato i militari della locale stazione Carabinieri a bordo della sua autovettura, dove il 60enne si trovava già in uno stato di semi incoscienza.

 

Il tempestivo rintraccio ed i soccorsi giunti in pochi minuti hanno scongiurato un tragico epilogo.

 

L’uomo infatti è stato ricoverato presso l’unità coronarica dell’ospedale di Legnano dove non si trova in pericolo di vita.

 

Leggi anche:

Tentato suicidio via Uruguay Milano, litiga con la moglie, incendia casa e si getta dal settimo piano

Tentato suicidio Arese, litiga con la moglie e l’accusa di essere il diavolo

 

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here